DECRETO-LEGGE 24 ottobre 2019, n. 123

Disposizioni urgenti per l'accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici. (19G00132)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/10/2019
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 12 dicembre 2019, n. 156 (in G.U. 23/12/2019, n. 300).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2022)
Testo in vigore dal: 1-1-2023
aggiornamenti all'articolo
                           Art. 9-sexies. 
 
(Deroghe alla disciplina recata dall'articolo 9 del decreto-legge  31
                         maggio 2010, n. 78) 
 
  1. In deroga a quanto stabilito  dall'articolo  9,  comma  28,  del
decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, il Comune dell'Aquila, secondo le
disposizioni dell'articolo 4, comma 14, del decreto-legge  31  agosto
2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge  30  ottobre
2013, n. 125, puo' avvalersi di personale a  tempo  determinato,  nel
limite massimo di spesa di 1 milione di euro,  fino  al  31  dicembre
2020, a valere sulle  disponibilita'  del  bilancio  comunale,  fermo
restando  il  rispetto  dei  vincoli  di  bilancio  e  della  vigente
normativa in materia  di  contenimento  della  spesa  complessiva  di
personale. (2) (7) ((8)) 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il D.L. 14 agosto 2020, n. 104 ha disposto (con  l'art.  57,  comma
11) che "Le disposizioni di cui all'articolo 9-sexies, comma  1,  del
decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123, convertito, con modificazioni,
dalla legge 12 dicembre 2019, n. 156, sono estese sino al 31 dicembre
2021". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (7) 
  La L. 30 dicembre 2021, n. 234 ha disposto  (con  l'art.  1,  comma
471) che "Le disposizioni di cui all'articolo 9-sexies, comma 1,  del
decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123, convertito, con modificazioni,
dalla legge 12 dicembre 2019, n.  156,  sono  prorogate  sino  al  31
dicembre 2022". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (8) 
  La L. 29 dicembre 2022, n. 197, ha disposto (con  l'art.  1,  comma
771)  che  "L'efficacia  delle  disposizioni  di   cui   all'articolo
9-sexies, comma  1,  del  decreto-legge  24  ottobre  2019,  n.  123,
convertito, con modificazioni, dalla legge 12 dicembre 2019, n.  156,
e' prorogata fino al 31 dicembre 2025. A tal fine e'  autorizzata  la
spesa di 1 milione di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025".