DECRETO-LEGGE 27 aprile 2018, n. 38

Misure urgenti per assicurare il completamento della procedura di cessione dei complessi aziendali facenti capo ad Alitalia S.p.A. (18G00067)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/04/2018
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2018, n. 77 (in G.U. 26/06/2018, n. 146).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/06/2018)
Testo in vigore dal: 27-6-2018
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; 
  Ritenuta la straordinaria necessita' ed urgenza di adottare  misure
urgenti per assicurare il completamento della procedura  di  cessione
dei complessi aziendali facenti capo ad Alitalia S.p.A.; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella
riunione del 26 aprile 2018; 
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  del
Ministro dello sviluppo economico; 
 
                  Emana il seguente decreto-legge: 
 
                               Art. 1 
 
Misure urgenti per assicurare il  completamento  della  procedura  di
  cessione dei complessi aziendali facenti capo ad Alitalia S.p.A. 
 
  1. All'articolo 12 del  decreto-legge  16  ottobre  2017,  n.  148,
convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017,  n.  172,
sono apportate le seguenti modificazioni: 
    a)​ al comma  1,  le  parole:  «sino  al  30  aprile  2018»  sono
sostituite dalle seguenti: «sino al 31 ottobre 2018»; 
    b)​ al comma 2, al secondo periodo, le parole: «ed e'  restituito
entro il termine dell'esercizio» sono soppresse; 
    c) al comma 2, il  terzo  periodo  e'  sostituito  dal  seguente:
«L'intero finanziamento e' restituito entro il 15 dicembre 2018.». 
  ((1-bis. I commissari della  societa'  Alitalia  -  Societa'  Aerea
Italiana - S.p.A. in amministrazione straordinaria  trasmettono  alle
Camere  una  relazione  concernente   la   situazione   economica   e
finanziaria dell'impresa nell'ambito  della  procedura  di  cessione,
evidenziando, in particolare, i dati riferiti: 
    a) ai contratti aziendali in corso di  fornitura  carburante,  di
leasing e di  manutenzione  ordinaria  e  straordinaria,  nonche'  ai
contratti di servizi esternalizzati maggiormente rilevanti; 
    b) all'andamento dei crediti commerciali e delle altre  attivita'
finanziarie,  sia  antecedenti  che  successivi   all'amministrazione
straordinaria, dando altresi' conto degli  eventuali  contenziosi  in
essere e delle operazioni di  recupero  dei  crediti  e  delle  altre
attivita' patrimoniali, finalizzate alla  salvaguardia  del  capitale
d'impresa; 
    c) alla consistenza della forza lavoro  impiegata,  suddivisa  in
base alla tipologia contrattuale, e al numero di unita' di  personale
dipendente in cassa integrazione guadagni; 
    d) al raggiungimento degli  obiettivi  previsti  nell'ambito  del
programma di cessione di cui all'articolo 27, comma  2,  lettera  a),
del decreto legislativo  8  luglio  1999,  n.  270,  con  particolare
riferimento alle modalita' di rimborso  del  finanziamento  a  titolo
oneroso di 600 milioni di euro, di cui all'articolo 50, comma 1,  del
decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, e successivamente incrementato  di
ulteriori 300 milioni di euro, ai sensi dell'articolo  12,  comma  2,
del  decreto-legge  16  ottobre  2017,  n.   148,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172. 
  1-ter. La relazione di cui al comma 1-bis e' trasmessa entro il  1°
agosto 2018 e nella medesima relazione i commissari danno conto anche
delle attivita' compiute nel periodo intercorrente  tra  la  data  di
entrata in vigore del presente decreto e quella di entrata in  vigore
della  relativa  legge  di  conversione.  I  commissari   trasmettono
altresi' una relazione conclusiva alle Camere  entro  il  31  ottobre
2018)).