DECRETO-LEGGE 9 febbraio 2017, n. 8

Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. (17G00021)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 10/02/2017
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 7 aprile 2017, n. 45 (in G.U. 10/04/2017, n. 84).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/04/2020)
Testo in vigore dal: 30-4-2020
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 19 
 
 
Misure  urgenti  per  assicurare   la   continuita'   operativa   del
                Dipartimento della protezione civile 
 
  1. In considerazione della necessita' e urgenza  di  assicurare  la
piena operativita' della funzione di  coordinamento  delle  attivita'
emergenziali del servizio nazionale della protezione civile, anche in
riferimento alle attivita' di soccorso e assistenza alle  popolazioni
colpite dai recenti eventi sismici nel quadro  delle  caratteristiche
specialistiche  delle  funzioni  tecnico-amministrative  e  operative
previste dalla legge 24 febbraio 1992,  n.  225,  la  Presidenza  del
Consiglio dei  ministri,  per  le  esigenze  del  Dipartimento  della
protezione civile, e' autorizzata a bandire, entro  90  giorni  dalla
data di entrata in vigore della legge  di  conversione  del  presente
decreto,  un  concorso  pubblico,  per  titoli  ed  esami,   per   il
reclutamento di 13 dirigenti di seconda  fascia  del  ruolo  speciale
della  protezione  civile  di  cui  all'articolo  9-ter  del  decreto
legislativo 30 luglio 1999, n. 303. Fermo  restando  quanto  previsto
dall'articolo 7, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica
16 aprile 2013, n. 70, in riferimento al  personale  appartenente  al
ruolo speciale, la percentuale di cui all'articolo 3,  comma  2,  del
decreto del Presidente della Repubblica 24 settembre 2004, n. 272, e'
elevata  al  40  per  cento.  A  conclusione   delle   procedure   di
reclutamento del presente  comma  la  Presidenza  del  Consiglio  dei
ministri provvede alle relative assunzioni a tempo indeterminato. 
  2. Agli oneri derivanti dall'attuazione del  comma  1,  nel  limite
complessivo massimo di euro 880.000 per l'anno 2017 e di  euro  1,760
milioni  a   decorrere   dall'anno   2018,   si   provvede   mediante
corrispondente riduzione del Fondo per il  pubblico  impiego  di  cui
all'articolo 1, comma 365, della legge 11 dicembre 2016, n. 232,  nel
quadro delle finalita' previste dalla lettera b) del medesimo comma. 
  2-bis. Nelle more dell'espletamento del concorso di cui al comma 1,
il Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del
Consiglio dei  ministri,  in  caso  di  esito  non  favorevole  delle
procedure di interpello svolte ai sensi delle  vigenti  disposizioni,
e'   autorizzato   a   provvedere   all'attribuzione   di   incarichi
dirigenziali ai sensi  del  comma  6  dell'articolo  19  del  decreto
legislativo 30 marzo 2001, n. 165, oltre  i  limiti  percentuali  ivi
previsti, nella misura del 75 per cento delle posizioni  dirigenziali
vacanti,  comunque  entro  il  limite  massimo  di  ulteriori   dieci
incarichi. Gli incarichi conferiti ai sensi del  presente  comma,  in
deroga alla previsione del citato articolo 19, comma 6,  del  decreto
legislativo n. 165 del 2001, hanno durata annuale,  sono  rinnovabili
((fino  al  31  dicembre  2021))  e,  comunque,  cessano  alla   data
dell'entrata in servizio dei vincitori del concorso di cui  al  comma
1. Alla relativa copertura finanziaria si provvede con le risorse  di
cui al comma 2. Gli incarichi conferiti ai sensi del  presente  comma
non costituiscono titolo  ne'  requisito  valutabile  ai  fini  della
procedura concorsuale di cui al comma 1. 
  2-ter. Resta fermo quanto previsto dall'articolo  5-bis,  comma  4,
del  decreto-legge  7  settembre  2001,  n.  343,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401. 
  2-quater. La Presidenza del Consiglio dei ministri, ai  fini  dello
svolgimento del concorso di cui al  comma  1,  puo'  avvalersi  della
Commissione per l'attuazione del progetto di  riqualificazione  delle
pubbliche amministrazioni di cui al comma 3-quinquies dell'articolo 4
del  decreto-legge  31  agosto  2013,   n.   101,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125.