DECRETO-LEGGE 19 giugno 2015, n. 78

Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali ((. Disposizioni per garantire la continuita' dei dispositivi di sicurezza e di controllo del territorio. Razionalizzazione delle spese del Servizio sanitario nazionale nonche' norme in materia di rifiuti e di emissioni industriali)). (15G00093)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 20/06/2015
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2015, n. 125 (in S.O. n. 49, relativo alla G.U. 14/08/2015, n. 188).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2022)
Testo in vigore dal: 1-1-2018
aggiornamenti all'articolo
                           Art. 16-quater 
 
(Disposizioni urgenti per la stabilizzazione dei lavoratori di comuni
                      della regione Calabria). 
 
  1. Alle procedure di stabilizzazione cui sono interessati i  comuni
della  regione  Calabria  per  le  categorie  di  lavoratori  di  cui
all'articolo 1, comma 207, terzo periodo,  della  legge  27  dicembre
2013, n. 147, si applicano le deroghe  previste  dal  medesimo  comma
207, anche nel caso di utilizzazione di finanziamenti  regionali.  Le
predette  procedure  sono  definite,   altresi',   in   deroga   alle
disposizioni di cui all'articolo 23 del decreto legislativo 15 giugno
2015, n. 81, e all'articolo 259, comma 6, del testo unico di  cui  al
decreto legislativo  18  agosto  2000,  n.  267,  fermo  restando  il
rispetto del patto di stabilita' interno e dell'indicatore dei  tempi
medi nei pagamenti. La regione Calabria  dispone  con  propria  legge
regionale la copertura finanziaria a carico del bilancio regionale  e
assicura la compatibilita' dell'intervento con il raggiungimento  dei
propri obiettivi di finanza pubblica. In caso  di  mancato  rispetto,
per gli anni 2014 e 2015, del patto di stabilita'  interno,  al  solo
scopo  di  consentire,  a  valere  su  finanziamenti  regionali,   la
prosecuzione  dei  rapporti  di  lavoro  a  tempo  determinato,  gia'
sottoscritti ai sensi dell'articolo 1,  comma  207,  della  legge  27
dicembre 2013, n. 147, e  gia'  finanziati  con  le  risorse  di  cui
all'articolo 1, comma 1156, lettera g-bis), della legge  27  dicembre
2006, n. 296, non si applica la  sanzione  di  cui  all'articolo  31,
comma 26, lettera d), della legge 12 novembre 2011, n. 183. 
                                                               ((14)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (14) 
  La L. 27 dicembre 2017, n. 205 ha disposto  (con  l'art.  1,  comma
224) che "Per le finalita' del comma 223 del  presente  articolo,  le
disposizioni dell'articolo  16-quater  del  decreto-legge  19  giugno
2015, n. 78, convertito, con  modificazioni,  dalla  legge  6  agosto
2015, n. 125, nonche' quelle dell'articolo 1, comma 163, della  legge
11 dicembre 2016, n. 232, si applicano anche per l'anno 2018".