DECRETO-LEGGE 28 marzo 2014, n. 47

Misure urgenti per l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015. (14G00059)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/03/2014.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 23 maggio 2014, n. 80 (in G.U. 27/05/2014, n. 121).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/02/2020)
Testo in vigore dal: 29-3-2014
attiva riferimenti normativi
 
 
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; 
  Considerata l'attuale eccezionale situazione di crisi  economica  e
sociale che impone l'adozione di misure urgenti volte a  fronteggiare
la grave emergenza abitativa in atto e  a  adottare  misure  volte  a
rilanciare in modo efficace il mercato delle costruzioni; 
  Considerata, in particolare, la necessita' di  intervenire  in  via
d'urgenza per far fronte al disagio abitativo  che  interessa  sempre
piu' famiglie impoverite dalla crisi e di fornire immediato  sostegno
economico alle categorie meno abbienti che risiedono  prevalentemente
in abitazioni in locazione; 
  Considerata l'esigenza di adottare con misure di urgenza  l'offerta
di alloggi di edilizia residenziale pubblica e di alloggi sociali; 
  Considerata, inoltre,  la  necessita'  e  l'urgenza  di  introdurre
disposizioni in materia di qualificazione delle imprese esecutrici di
contratti pubblici di lavori volte a garantire un miglior livello  di
certezza giuridica in particolare in  tema  di  partecipazione  degli
operatori economici qualificati nel mercato  degli  appalti,  nonche'
disposizioni volte a facilitare gli  investimenti  connessi  ad  Expo
2015; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella
riunione del 12 marzo 2014; 
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  del
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,  di  concerto  con  il
Ministro dell'economia e delle finanze e  con  il  Ministro  per  gli
affari regionali; 
 
                              E m a n a 
 
 
                     il seguente decreto-legge: 
 
                               Art. 1 
 
 
                         Finanziamento fondi 
 
  1. L'articolo 6, comma 4, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102,
convertito, con modificazioni dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, e'
sostituito dal seguente: «4.  Al  Fondo  nazionale  per  il  sostegno
all'accesso alle abitazioni in locazione,  istituito  dalla  legge  9
dicembre 1998, n. 431, e' assegnata una dotazione di 100  milioni  di
euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015.». 
  2.  La  dotazione  del  Fondo  destinato  agli   inquilini   morosi
incolpevoli, istituito dall'articolo 6, comma 5, del decreto-legge 31
agosto 2013, n. 102, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  28
ottobre 2013, n. 124, e' incrementata di 15,73 milioni  di  euro  per
l'anno 2014, di 12,73 milioni di  euro  per  l'anno  2015,  di  59,73
milioni di euro per l'anno 2016, di 36,03 milioni di euro per  l'anno
2017, di 46,1 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018 e  2019  e
di 9,5 milioni di euro per l'anno 2020.