DECRETO-LEGGE 12 settembre 2013, n. 104

Misure urgenti in materia di istruzione, universita' e ricerca. (13G00147)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 12/09/2013.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 8 novembre 2013, n. 128 (in G.U. 11/11/2013, n. 264).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2022)
Testo in vigore dal: 29-1-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 9 
 
(Durata del permesso di soggiorno per la frequenza a corsi di  studio
                          o per formazione) 
 
  1. All'articolo 5, comma 3,  del  testo  unico  delle  disposizioni
concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla  condizione
dello straniero, di cui al decreto legislativo  25  luglio  1998,  n.
286, la lettera c) e' sostituita dalla seguente: 
  "c) inferiore al periodo di frequenza,  anche  pluriennale,  di  un
corso di studio di istituzioni scolastiche, universitarie e dell'alta
formazione  artistica,  musicale  e  coreutica   o   per   formazione
debitamente certificata, fatta salva la verifica annuale di profitto;
secondo le previsioni del regolamento di attuazione. Il permesso puo'
essere prolungato per ulteriori dodici  mesi  oltre  il  termine  del
percorso formativo compiuto, secondo  quanto  disposto  dall'articolo
22, comma 11-bis;". 
  2. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore  della  legge  di
conversione del presente decreto,  si  provvede  all'adeguamento  del
regolamento di cui al decreto  del  Presidente  della  Repubblica  31
agosto 1999, n. 394, adottato ai sensi dell'articolo 1, comma 6,  del
testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286  ((,
prevedendo la comunicazione dei dati  tra  pubbliche  amministrazioni
attraverso sistemi informatici e banche dati)).  La  disposizione  di
cui al comma  1  si  applica  a  decorrere  dal  quindicesimo  giorno
successivo all'entrata in vigore delle predette  norme  regolamentari
di adeguamento. 
  3. Dal presente articolo non  possono  derivare  nuovi  o  maggiori
oneri a carico della finanza pubblica.