DECRETO-LEGGE 10 ottobre 2012, n. 174

Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonche' ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel maggio 2012. (12G0196)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 11/10/2012.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 7 dicembre 2012, n. 213 (in S.O. n.206, relativo alla G.U. 07/12/2012, n. 286).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
Testo in vigore dal: 8-12-2012
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5 
 
Anticipazione risorse dal ((Fondo  di  rotazione  per  assicurare  la
  stabilita' finanziaria degli enti locali)) 
 
  1.  In  sede  di  prima  applicazione  delle  disposizioni  di  cui
all'articolo 243-bis e seguenti del  decreto  legislativo  18  agosto
2000, n. 267, come introdotti dal presente decreto, per gli enti  che
chiedono di accedere alla procedura di riequilibrio  finanziario,  in
presenza di eccezionali motivi di urgenza, puo' essere  concessa  con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,  su  proposta  del
Ministro dell'interno, di concerto con il  Ministro  dell'economia  e
delle finanze, un'anticipazione a valere sul Fondo  di  rotazione  di
cui all'articolo 4  da  riassorbire  in  sede  di  predisposizione  e
attuazione del piano di riequilibrio finanziario. In caso di  diniego
del  piano  di  riequilibrio  finanziario  da  parte  della   sezione
regionale di controllo della  Corte  dei  Conti,  ovvero  di  mancata
previsione nel predetto piano delle  prescrizioni  per  l'accesso  al
Fondo  di  rotazione  di  cui  all'articolo  243-ter.   del   decreto
legislativo  18  agosto  2000,  n.  267,  le  somme  anticipate  sono
recuperate secondo tempi e modalita'  disciplinati  dal  decreto  del
Presidente del Consiglio dei Ministri di cui al primo periodo.