DECRETO-LEGGE 12 luglio 2011, n. 107

Proroga ((delle missioni internazionali delle forze armate e di polizia e disposizioni per l'attuazione delle Risoluzioni 1970 (2011) e 1973 (2011) adottate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, nonche' degli interventi di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione)). Misure urgenti antipirateria. (11G0148)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 12/7/2011.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 2 agosto 2011, n. 130 (in G.U. 5/8/2011, n. 181).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 6-8-2011
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 4-bis 
 
(( (Misure di sostegno e di rilancio dei settori dell'economia locale
interessati  da  limitazioni  imposte  da  attivita'   operative   ex
                      Risoluzione ONU n. 1973). 
 
  1. La dotazione del fondo da ripartire di cui all'articolo 2, comma
616, della legge 24  dicembre  2007,  n.  244,  per  la  quota  parte
relativa ai  proventi  per  l'anno  2011  delle  addizionali  di  cui
all'articolo 2, comma 11, lettera a), della legge 24  dicembre  2003,
n. 350, e successive modificazioni, e comunque nel limite di euro  10
milioni, e'  destinata  all'adozione  di  misure  di  sostegno  e  di
rilancio dei settori  dell'economia  delle  province  interessate  da
ingenti danni a seguito delle  limitazioni  imposte  dalle  attivita'
operative militari ex Risoluzione ONU n. 1973 che hanno inciso  sulla
operativita' degli scali aeroportuali civili. 
  2. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,  adottato
su proposta dei Ministri dell'economia e delle finanze, dell'interno,
della difesa e delle  infrastrutture  e  dei  trasporti,  sentite  le
province interessate, si provvede, entro sessanta giorni  dalla  data
di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto,
alla individuazione degli interventi da  attuare  in  riferimento  al
comma 1. 
  3. Il Ministro dell'economia e  delle  finanze  e'  autorizzato  ad
apportare,  con  propri  decreti,   le   occorrenti   variazioni   di
bilancio)).