DECRETO-LEGGE 31 dicembre 2007, n. 248

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria.

note: Entrata in vigore del decreto: 31-12-2007.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 28 febbraio 2008, n. 31 (in SO n.47, relativo alla G.U. 29/02/2008, n.51).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2022)
Testo in vigore dal: 1-3-2008
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 44.
     Obbligo di fornire dati per le rilevazioni statistiche ((e
  disposizioni concernenti le informazioni relative al partenariato
                         pubblico-privato))

  1.  Fino  al  31  dicembre  2008,  ai  fini dell'applicazione delle
sanzioni   amministrative   previste  dall'articolo  11  del  decreto
legislativo 6 settembre 1989, n. 322, e con riguardo alle rilevazioni
svolte  anche  anteriormente  alla  data  di  entrata  in  vigore del
presente decreto, e' considerato violazione dell'obbligo di risposta,
di  cui  all'articolo 7, comma 1, del medesimo decreto legislativo n.
322  del  1989,  esclusivamente  il formale rifiuto di fornire i dati
richiesti.
  ((   1-bis.   Al   fine   di   consentire   la  stima  dell'impatto
sull'indebitamento  netto  e  sul debito pubblico delle operazioni di
partenariato  pubblico-privato avviate da pubbliche amministrazioni e
ricadenti  nelle  tipologie indicate dalla decisione Eurostat dell'11
febbraio  2004,  le  stazioni  appaltanti  sono  tenute  a comunicare
all'Unita' tecnica finanza di progetto della Presidenza del Consiglio
dei  Ministri  le  informazioni  relative  a tali operazioni, secondo
modalita'  e  termini  indicati  in un'apposita circolare da emanarsi
d'intesa  con l'Istituto nazionale di statistica. Dall'attuazione del
presente  comma  non  devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico
della finanza pubblica.))