DECRETO-LEGGE 7 settembre 2001, n. 343

Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attivita' di protezione civile ((e per migliorare le strutture logistiche nel settore della difesa civile)).

note: Entrata in vigore del decreto: 10-9-2001.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 9 novembre 2001, n. 401 (in G.U. 10/11/2001, n.262).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/01/2018)
Testo in vigore dal: 25-3-2012
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 5-bis 
                    (Disposizioni concernenti il 
               Dipartimento della protezione civile). 
 
  1.  Per  la  riorganizzazione  del  Dipartimento  della  protezione
civile,  nonche'  per   la   disciplina   della   relativa   gestione
amministrativa e contabile, si provvede con uno  o  piu'  decreti  da
adottare ai sensi dell'articolo 7, comma 3, e dell'articolo 9,  comma
7, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n.  303.  Con  i  predetti
decreti,   oltre   all'istituzione   dell'ufficio   del   Vice   Capo
Dipartimento, sono definite le misure organizzative conseguenti  alla
specificita' delle nuove competenze attribuite  al  Dipartimento.  Ai
dirigenti ai quali, in conseguenza della  riorganizzazione,  non  sia
confermato l'incarico svolto in precedenza, e' attribuito un incarico
di studio di  pari  durata  e  con  il  mantenimento  del  precedente
trattamento economico. 
  2. Il Capo del Dipartimento della protezione civile puo'  prorogare
i contratti a tempo determinato di cui all'articolo 7, comma  1,  del
decreto-legge 12 ottobre 2000, n. 279, convertito, con modificazioni,
dalla legge 11 dicembre 2000, n. 365, ovvero stipularne di nuovi  nel
limite dell'autorizzazione di spesa di  cui  allo  stesso  comma.  E'
abrogato il comma 1-bis dello stesso articolo 7. 
  3. Le regioni, le province autonome e le autorita' di  bacino  che,
alla data di  entrata  in  vigore  della  legge  di  conversione  del
presente decreto, si avvalgono di personale con rapporto di lavoro  a
tempo determinato assunto, ai sensi del decreto-legge 11 giugno 1998,
n. 180, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 1998,  n.
267, nonche' ai sensi  del  decreto-legge  30  gennaio  1998,  n.  6,
convertito, con modificazioni, dalla legge  30  marzo  1998,  n.  61,
tramite procedure selettive, possono  procedere  alla  trasformazione
del predetto rapporto di lavoroa  tempo  determinato  in  rapporto  a
tempo  indeterminato,  nel  rispetto  delle   disposizioni   di   cui
all'articolo 35, comma 1, lettera  a),  del  decreto  legislativo  30
marzo 2001, n. 165, per la copertura di corrispondenti posti  vacanti
nelle dotazioni organiche  adeguando,  se  necessario,  il  programma
triennale di fabbisogno di personale. 
  4. Al fine di consentire il conseguimento degli obiettivi derivanti
dalle  nuove  competenze   attribuite   dal   presente   decreto   al
Dipartimento della protezione  civile,  gli  incarichi  di  direzione
degli uffici di livello dirigenziale sono conferiti con  contratto  a
tempo determinato, per non piu' di quattro unita' in deroga al limite
previsto dall'articolo 19, comma 6, del decreto legislativo 30  marzo
2001, n. 165. La  relativa  maggiore  spesa  e'  compensata  rendendo
indisponibile, ai fini del conferimento, un numero  di  incarichi  di
funzione dirigenziale equivalente sul piano finanziario. 
  5. ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 24 GENNAIO 2012, N. 1, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 24 MARZO 2012, N. 27)). 
  6. Al  fine  di  assicurare  l'efficienza  e  l'economicita'  della
gestione  relativamente  agli   obiettivi   derivanti   dalle   nuove
competenze attribuite al  Dipartimento  della  protezione  civile  ai
sensi del presente decreto,  possono  essere  risolti,  se  ne  viene
riscontrata  la  non  corrispondenza  agli  obiettivi   indicati,   i
contratti gia' in essere, senza oneri a carico dello Stato. 
  7. Tutti i  riferimenti  all'Agenzia  di  protezione  civile,  gia'
prevista dall'articolo 79 del decreto legislativo 30 luglio 1999,  n.
300, contenuti nella legislazione vigente, si  intendono  rivolti  al
Dipartimento della protezione civile.