MINISTERO DELLE FINANZE

DECRETO 31 maggio 1999, n. 164

Regolamento recante norme per l'assistenza fiscale resa dai Centri di assistenza fiscale per le imprese e per i dipendenti, dai sostituti d'imposta e dai professionisti ai sensi dell'articolo 40 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

note: Entrata in vigore del decreto: 12-6-1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/03/2021)
Testo in vigore dal: 1-1-2016
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 6. 
                              Garanzie 
 
  1. Le societa' richiedenti stipulano una polizza  di  assicurazione
della responsabilita' civile, con massimale adeguato  al  numero  dei
contribuenti assistiti, nonche' al numero dei  visti  di  conformita'
rilasciati e, comunque, non inferiore a tre milioni di euro, al  fine
di garantire agli utenti  il  risarcimento  dei  danni  eventualmente
provocati dall'assistenza fiscale prestata e al bilancio dello  Stato
o del diverso ente impositore le somme di cui all'articolo 39,  comma
1, lettera a), del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241. 
  2. Le imprese di assicurazione  danno  immediata  comunicazione  al
Dipartimento delle entrate di ogni circostanza che comporti il  venir
meno della garanzia assicurativa. (2) 
  ((2-bis. In luogo della polizza di cui al comma 1, la garanzia puo'
essere prestata  sotto  forma  di  cauzione  in  titoli  di  Stato  o
garantiti dallo Stato, al valore di  borsa,  ovvero  di  fideiussione
rilasciata da una banca o da una  impresa  di  assicurazione  per  un
periodo  di  quattro  anni  successivi  a   quello   di   svolgimento
dell'attivita' di assistenza. Con decreto del Ministro  dell'economia
e delle finanze possono essere individuate modalita' alternative  che
offrano adeguate garanzie)). 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il decreto 30 luglio 2001, n. 346 ha disposto (con l'art. 1,  comma
4, lettera d)) che i riferimenti di  cui  al  comma  2  del  presente
articolo al "Dipartimento delle entrate" devono intendersi effettuati
all'"Agenzia delle entrate".