DECRETO-LEGGE 30 dicembre 1979, n. 663

Finanziamento del Servizio sanitario nazionale nonche' proroga dei contratti stipulati dalle pubbliche amministrazioni in base alla legge 1 giugno 1977, n. 285, sulla occupazione giovanile.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 29 febbraio 1980, n. 33 (in G.U. 29/02/1980, n.59).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2014)
Testo in vigore dal: 20-8-1980
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 24-ter

  I  benefici  previsti  dal decreto delegato di cui al quinto comma,
lettera  c),  dell'articolo  47 della legge 23 dicembre 1978, n. 833,
sono  estesi,  limitatamente  alle  qualifiche o posizioni funzionali
iniziali,  al  personale  degli  enti locali, degli enti ospedalieri,
degli enti mutualistici e di altri enti soppressi, da trasferire alle
unita'  sanitarie locali, in servizio continuativo da almeno sei mesi
alla  data  di  entrata  in  vigore  della  legge  di conversione del
presente decreto-legge.
  Il  personale  della  Croce  rossa  italiana,  comunque in servizio
all'atto dell'entrata in vigore della legge 23 dicembre 1978, n. 833,
presso  i centri trasfusionali di istituzioni sanitarie pubbliche, e'
immesso  nei  ruoli  nominativi  regionali del personale del Servizio
sanitario  nazionale  di cui al quarto comma, n. 1), dell'articolo 47
della  predetta  legge,  previo  concorso  riservato  per  titoli  da
espletarsi dall'amministrazione di appartenenza e purche' in possesso
dei  requisiti,  fatta eccezione per i limiti di eta', prescritti per
l'ammissione ai pubblici concorsi.
  ((Detti  concorsi  riservati possono essere espletati dalla regione
competente  per  territorio  ove  l'amministrazione di competenza non
abbia  provveduto  alla  data  di  entrata  in  vigore della legge di
conversione del presente decreto)).