DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 25 novembre 2010, n. 223

Regolamento recante semplificazione e riordino dell'erogazione dei contributi all'editoria, a norma dell'articolo 44 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. (10G0245)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 07/01/2011 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/05/2017)
Testo in vigore dal: 1-1-2019
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visto l'articolo 87 della Costituzione; 
  Visto l'articolo 44 del  decreto-legge  25  giugno  2008,  n.  112,
convertito, con modificazioni, dalla legge 6  agosto  2008,  n.  133,
recante semplificazione e riordino delle procedure di erogazione  dei
contributi all'editoria; 
  Visto l'articolo 56 della legge 23 luglio 2009, n. 99; 
  Visto l'articolo 2 della legge 23 dicembre 2009, n. 191; 
  Visto l'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400; 
  Considerata l'opportunita' di emanare misure di  semplificazione  e
riordino della disciplina di erogazione dei  contributi  all'editoria
di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250, e successive  modificazioni,
ed alla legge 7 marzo 2001, n. 62, nonche' di ogni altra disposizione
legislativa o regolamentare ad esse connessa, secondo i principi e  i
criteri direttivi indicati nel citato articolo 44  del  decreto-legge
25 giugno 2008, n. 112; 
  Vista la legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni; 
  Vista la legge 25 febbraio 1987, n. 67, e successive modificazioni; 
  Vista la legge 7 agosto1990, n. 250, e successive modificazioni; 
  Vista la legge 14 agosto 1991, n. 278, e successive modificazioni; 
  Vista la legge 15 novembre 1993, n. 466; 
  Vista la legge 7 marzo 2001, n. 62, e successive modificazioni; 
  Visto l'articolo 10-sexies del decreto-legge 30 dicembre  2009,  n.
194, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2010,  n.
25; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 1996,
n. 680, e successive modificazioni; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 2  dicembre  1997,
n. 525, e successive modificazioni; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n.
142; 
  Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri  15
settembre 1987, n. 410, e successive modificazioni; 
  Vista la preliminare  deliberazione  del  Consiglio  dei  Ministri,
adottata nella riunione del 28 ottobre 2009; 
  Udito il parere del  Consiglio  di  Stato  espresso  dalla  sezione
consultiva per gli atti normativi nell'Adunanza del 14 dicembre 2009; 
  Acquisito il parere delle Commissioni parlamentari  competenti  per
materia e per i profili di carattere finanziario; 
  Considerato che la  Prima  Commissione  Permanente  del  Senato  ha
specificamente segnalato la necessita'  di  correggere,  all'articolo
12, comma 1, l'erroneo riferimento alla legge 7 agosto 1990, n.  250,
trattandosi chiaramente della legge 7 agosto 1990, n. 230; 
  Ritenuto di  doversi  uniformare  alla  predetta  osservazione,  in
ragione della circostanza che la qualificazione della erroneita'  del
riferimento normativo proviene dal medesimo ambito  parlamentare  dal
quale e' promanata la legge di delega per l'adozione del regolamento; 
  Sentito il Ministro per la semplificazione normativa; 
  Sentita l'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 18 novembre 2010; 
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri; 
 
                                Emana 
                      il seguente regolamento : 
 
                               Art. 1 
 
       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 15 MAGGIO 2017, N. 70))