DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 8 maggio 1987, n. 266

Norme risultanti dalla disciplina prevista dall'accordo del 26 marzo 1987 concernente il comparto del personale dipendente dai Ministeri.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/05/2001)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 8-12-1987
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 41.
                          Pari opportunita'

  ((1. Nell'intento di attivare misure e meccanismi tesi a consentire
una  reale parita' tra uomini e donne all'interno del comparto di cui
all'art.  2 del decreto del Presidente della Repubblica 5 marzo 1986,
n.  68, saranno definiti, con la contrattazione decentrata di livello
nazionale e di area territoriale cosi' come individuata nell'art. 17,
specifici  interventi  che si concretizzino in vere e proprie "azioni
positive" a favore delle lavoratrici.))
  2.  Pertanto, al fine di consentire una reale parita' uomini-donne,
vengono  istituiti,  presso  tutti i Ministeri, con la presenza delle
organizzazioni sindacali, appositi comitati per le pari opportunita',
che  propongano  misure  adatte a creare effettive condizioni di pari
opportunita'   e   relazionino,  almeno  una  volta  all'anno,  sulle
condizioni  oggettive  in cui si trovano le lavoratrici rispetto alle
attribuzioni,   alle   mansioni,  alla  partecipazione  ai  corsi  di
formazione   ed   aggiornamento,   ai  nuovi  ingressi,  al  rispetto
dell'applicazione  della normativa per la prevenzione degli infortuni
e  delle  malattie  professionali, alla promozione di misure idonee a
tutelarne  la  salute  in relazione alle peculiarita' psicofisiche ed
alla  prevedibilita' di rischi specifici per le donne con particolare
attenzione alle situazioni di lavoro che possono rappresentare rischi
per la salute riproduttiva.