DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 11 luglio 1980, n. 753

Nuove norme in materia di polizia, sicurezza e regolarita' dell'esercizio delle ferrovie e di altri servizi di trasporto.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/06/2017)
Testo in vigore dal: 30-11-1980
                               Art. 4. 
 
  Nessuna ferrovia in concessione  puo'  essere  aperta  al  pubblico
esercizio senza preventiva autorizzazione rilasciata  dai  competenti
uffici  della  M.C.T.C.,  delle   regioni   o   degli   enti   locali
territoriali, secondo le rispettive attribuzioni. 
  E' parimenti soggetta all'autorizzazione di cui al primo  comma  la
riapertura o  la  prosecuzione  dell'esercizio  di  una  ferrovia  in
concessione dopo l'esecuzione delle varianti di cui al  quarto  comma
del precedente art. 3,  nonche'  dopo  l'immissione  in  servizio  di
materiale mobile nuovo, rinnovato o modificato. 
  Per i servizi di pubblico trasporto rientranti  nelle  attribuzioni
delle regioni e degli enti locali territoriali, le autorizzazioni  di
cui al primo ed al secondo  comma  sono  subordinate  al  nulla  osta
tecnico ai fini della sicurezza  rilasciato  dal  competente  ufficio
della M.C.T.C. 
  Chiunque effettua l'esercizio di una ferrovia in concessione  senza
l'autorizzazione di cui al primo comma e' punito con l'ammenda da  L.
500.000 a L. 1.000.000 oppure con l'arresto fino a due mesi. 
  Chiunque,  nell'esercizio  di   servizi   di   pubblico   trasporto
effettuati su strada, mediante autobus, ne  vari  il  percorso  senza
l'autorizzazione degli organi di  cui  al  primo  comma,  secondo  le
rispettive attribuzioni, e' punito con l'ammenda da L. 200.000  a  L.
600.000, salvo i casi di forza maggiore.