DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 ottobre 1972, n. 650

Perfezionamento e revisione del sistema catastale.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/01/2015)
Testo in vigore dal: 28-1-2015
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 30. 
        Attribuzioni delle commissioni censuarie distrettuali 
 
  Le    commissioni    censuarie    distrettuali,    su     richiesta
dell'Amministrazione del catasto  e  dei  servizi  tecnici  erariali,
devono prestare il loro concorso nelle operazioni di  formazione,  di
revisione e di  conservazione  del  catasto  terreni  e  del  catasto
edilizio urbano, nei limiti e modi stabiliti  dalle  disposizioni  di
legge e di regolamento per l'esecuzione delle anzidette operazioni. 
  In materia di catasto terreni  compete  ad  esse  di  esaminare  ed
approvare i prospetti delle qualita' e classi dei terreni dei  comuni
del proprio distretto, entro il termine di trenta giorni  dalla  data
di ricezione dei prospetti stessi. 
  In materia di catasto edilizio urbano compete ad esse di  esaminare
ed approvare per il territorio dei comuni del proprio  distretto,  il
quadro delle categorie e delle classi, entro lo stesso termine di cui
al precedente comma. 
  Tanto in materia di catasto terreni quanto in  materia  di  catasto
edilizio  urbano,  le  commissioni  censuarie   distrettuali   devono
presentare   alle   commissioni   censuarie   provinciali   le   loro
osservazioni e gli eventuali motivati reclami circa i prospetti delle
tariffe relative ai comuni del proprio distretto, entro il termine di
trenta giorni dalla data di ricezione. 
                                                                ((6)) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (6) 
  Il D.Lgs. 17 dicembre 2014, n. 198, ha  disposto  (con  l'art.  22,
comma 1) che a decorrere dalla data di insediamento delle commissioni
censuarie di cui all'articolo 21  dello  stesso  D.Lgs.  198/2014  e'
abrogato il presente articolo.