DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 agosto 1965, n. 1116

Norme di attuazione dello Statuto speciale della Regione Friuli-Venezia Giulia in materia di agricoltura e foreste, industria e commercio, turismo e industria alberghiera, istituzioni ricreative e sportive, lavori pubblici.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 03/03/1976)
Testo in vigore dal: 23-10-1965
attiva riferimenti normativi
                               Art. 3.

  Tutti gli uffici e i servizi del Ministero dell'agricoltura e delle
foreste,   compresi   quelli   del  Corpo  forestale,  esistenti  nel
territorio     del    Friuli-Venezia    Giulia,    sono    trasferiti
all'Amministrazione  regionale.  Restano  alle dipendenze dello Stato
gli  Ispettorati  per  la alimentazione operanti nel territorio della
Regione e lo Istituto sperimentale talassografico di Trieste, i quali
tuttavia,  a richiesta dell'Amministrazione regionale, sono tenuti ad
adempiere compiti a questa attribuiti.
  Agli  impiegati  della  carriera  direttiva  del ruolo organico del
personale   delle   foreste  ed  a  quelli  del  ruolo  organico  dei
sottufficiali   e   guardie  forestali  della  Regione,  puo'  essere
riconosciuta,  con decreto del Commissario del Governo nella Regione,
la qualifica di agente di pubblica sicurezza.
  Relativamente  alle  materie  trasferite alla Regione a norme e nei
limiti  dell'art. 8 dello Statuto, cessa nel territorio della Regione
stessa,  la  competenza  dell'Ispettorato  compartimentale agrario di
Venezia,   dell'Ispettorato   regionale   delle  foreste  di  Padova,
dell'Istituto per l'incremento ippico di Ferrara.