DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 aprile 1957, n. 818

Norme di attuazione e di coordinamento della legge 4 aprile 1952, n. 218, sul riordinamento delle pensioni dell'assicurazione obbligatoria per l'invalidita', la vecchiaia e i superstiti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 06/04/2022)
Testo in vigore dal: 2-4-1979
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 6.

  I   contributi   dovuti  alle  assicurazioni  obbligatorie  per  la
invalidita', la vecchiaia e i superstiti, per la tubercolosi e per la
disoccupazione involontaria, nonche' al Fondo per l'adeguamento delle
pensioni  e  per  l'assistenza  di malattia ai pensionati, alla Cassa
unica  per  gli  assegni familiari, alla Cassa per l'integrazione dei
guadagni  degli  operai  dell'industria lavoranti ad orario ridotto e
alla  Cassa per il trattamento agli impiegati privati richiamati alle
armi, i contributi per la tutela della maternita' delle lavoratrici a
domicilio   e   delle   addette  ai  servizi  familiari,  quelli  per
l'assistenza  agli  orfani  dei  lavoratori  italiani  e  ogni  altro
contributo  di previdenza e di assistenza sociale la cui esazione sia
stabilita insieme ad uno dei contributi citati debbono essere versati
entro  i  primi  10  giorni del mese successivo a quello nel quale e'
compresa  la  scadenza  dei  periodi di paga ai quali i contributi si
riferiscono.((26))
  L'acquisto  delle marche per le assicurazioni sociali obbligatorie,
o  il  versamento  dei  contributi base quando la riscossione di essi
avvenga con sistemi diversi da quello delle marche ai sensi dell'art.
51  del  regio  decreto-legge  4  ottobre  1935, n. 1827, deve essere
effettuato  in  coincidenza  con il versamento degli altri contributi
dovuti presso il medesimo ufficio che riceve il versamento.((26))
  Quando  i contributi siano dovuti dalle Amministrazioni dello Stato
e  ricorrano  particolari esigenze delle medesime, il Ministro per il
lavoro  e  la  previdenza sociale, con proprio decreto da emanarsi di
concerto  col  Ministro  per  il  tesoro,  puo'  stabilire deroghe al
termine per il versamento dei contributi.
-----------------
AGGIORNAMENTO (26)
  Il  D.L. 30 gennaio 1979, n. 20, convertito con modificazioni dalla
L.  31  marzo 1979, n. 92, ha disposto (con l'art.3) che " Il termine
per  il  versamento dei contributi di cui all'art. 6, primo e secondo
comma, del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1957, n.
818,  e'  fissato  al  venticinquesimo  giorno  del mese successivo a
quello nel quale e' compresa la scadenza dei periodi di paga ai quali
i contributi si riferiscono."