DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 settembre 1991, n. 312

Regolamento recante norme di attuazione delle direttive CEE numeri 83/90, 85/323, 85/325, 86/587 e 88/288 relative a problemi sanitari in materia di scambi intracomunitari di carni fresche.

note: Entrata in vigore del decreto: 19-10-1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/11/2007)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 19-10-1991
al: 28-5-1994
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
  Visto l'art. 87, quinto comma, della Costituzione; 
  Visto l'art. 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400; 
  Vista la legge 9 marzo 1989, n. 86; 
  Viste le direttive n. 83/90/CEE del Consiglio del 7 febbraio  1983,
n. 85/323/CEE del Consiglio del 12 giugno  1985,  n.  85/325/CEE  del
Consiglio del 12 giugno 1985,  n.  88/288/CEE  del  Consiglio  del  3
maggio 1988, che modificano la direttiva  n.  64/433/CEE  relativa  a
problemi sanitari in  materia  di  scambi  intracomunitari  di  carni
fresche, nonche' la direttiva n.  86/587/CEE  del  Consiglio  del  18
novembre 1986, che modifica l'allegato I della  citata  direttiva  n.
64/433/CEE; 
  Considerato  che  per  l'attuazione  delle  predette  direttive  il
Governo e' stato autorizzato a provvedere  in  via  regolamentare,  a
norma del combinato disposto dell'art.  3  e  dell'allegato  C  della
legge 29 dicembre 1990, n. 428; 
  Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in  data
3 maggio 1991, pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  n.  105  del  7
maggio 1991, recante delega di funzioni del Presidente del  Consiglio
dei  Ministri  al  Ministro  per  il  coordinamento  delle  politiche
comunitarie; 
  Ritenuta l'opportunita' di emanare le disposizioni  occorrenti  per
assicurare l'attuazione delle direttive n. 83/90/CEE, n. 85/323/CEE, 
n. 85/325/CEE, numero 86/587/CEE e n. 88/288/CEE; 
  Tenuto conto anche delle disposizioni contenute nell'art. 12  della
direttiva n. 89/662/CEE; 
  Vista la legge 29 novembre 1971, n. 1073, recante attuazione  della
direttiva n. 64/433/CEE; 
  Acquisiti i pareri delle competenti  commissioni  parlamentari  del
Senato della Repubblica e della Camera dei deputati; 
  Udito il parere del  Consiglio  di  Stato,  espresso  nell'adunanza
generale del 27 giugno 1991; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 26 luglio 1991; 
  Sulla proposta del Ministro per il  coordinamento  delle  politiche
comunitarie; 
                              E M A N A 
                      il seguente regolamento: 
                               Art. 1. 
  1. Gli scambi tra l'Italia e gli altri Stati membri della Comunita'
economica europea di carni fresche di animali domestici  appartenenti
alle specie bovina, bufalina, suina, ovina, caprina  e  dei  solipedi
domestici sono regolati dal presente regolamento.