REGIO DECRETO 29 marzo 1928, n. 1003

Disciplina nazionale della domanda e dell'offerta di lavoro. (028U1003)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 02/06/1928 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
Testo in vigore dal: 2-6-1928
al: 31-12-1938
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto l'art. 3, n. 1, della legge 31 gennaio 1926, n. 100; 
 
  In virtu' della facolta' a Noi delegata dall'art. 23 della legge  3
aprile 1926, n. 563; 
 
  Vista la Carta del Lavoro 21 aprile 1927; 
 
  Ritenuta la necessita' di disciplinare la domanda  e  l'offerta  di
lavoro secondo i fini dell'ordinamento corporativo dello Stato; 
 
  Sentito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Capo del Governo, Primo Ministro,  Ministro  per
le corporazioni, di concerto con i Ministri per la giustizia, per  le
finanze e per l'economia nazionale; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  Con decreti del Ministro  per  le  corporazioni,  di  concerto  col
Ministro  per   l'economia   nazionale,   sentite   le   Corporazioni
interessate, ove esistano, saranno istituiti,  man  mano  che  se  ne
riconosca l'opportunita', per le singole  categorie,  uffici  per  il
collocamento gratuito dei prestatori d'opera disoccupati. 
 
  Gli uffici hanno sede presso i Sindacati dei lavoratori. 
 
  Il  decreto  istitutivo  di  ogni  ufficio   di   collocamento   ne
determinera'  la  competenza  territoriale  e  quella  per  categoria
professionale e per genere di produzione. 
 
  Nulla e' innovato alle disposizioni speciali in vigore, relative al
collocamento della gente di mare e dei lavoratori dei porti, ed  alla
assunzione  del  personale  dipendente  dai  titolari  degli   uffici
secondari e delle ricevitorie postali telegrafiche.