DECRETO LUOGOTENENZIALE 11 novembre 1917, n. 1828

Che aumenta il limite massimo dell'ammontare dei biglietti di Stato, stabilito dal decreto Luogotenenziale 8 luglio 1917, n. 1097, di somma non eccedente duecento milioni di lire. (017U1828)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 15/11/1917 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/12/1918)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 15-11-1917
al: 7-3-1918
aggiornamenti all'articolo
 
                   TOMASO DI SAVOIA DUCA DI GENOVA 
 
                Luogotenente Generale di Sua Maesta' 
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  In virtu' dell'autorita' a Noi delegata e dei poteri  conferiti  al
Governo dalla legge 22 maggio 1915, n. 671; 
 
  Veduto il decreto luogotenenziale 8 luglio 1917, numero 1097; 
 
  Sentito il Consiglio dei ministri; 
 
  Sulla proposta del ministro segretario di Stato per il tesoro; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Il limite massimo dell'ammontare dei biglietti di Stato,  stabilito
dal Nostro decreto 8 luglio 1917, numero 1097, e' aumentato di  somma
non eccedente duecento milioni di lire. 
 
  Con decreto del ministro del tesoro sara' provveduto al reparto  di
tale somma in biglietti da 10 e 5 lire, alla loro  emissione  secondo
le esigenze del mercato ed a tutto quanto occorre per  la  esecuzione
del presente decreto, il quale avra'  vigore  dal  giorno  della  sua
pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del Regno.  Ordiniamo  che  il
presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia  inserto  nella
raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del  Regno  d'Italia,
mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare 
 
    Dato a Roma, addi' 11 novembre 1917. 
 
                          TOMASO DI SAVOIA. 
 
                                                     ORLANDO - NITTI. 
 
  Visto, Il guardasigilli: SACCHI.