REGIO DECRETO 19 dicembre 1912, n. 1458

Col quale viene approvata la convenzione stipulata con la «Societa' veneta per costruzione ed esercizio di ferrovie secondarie per la concessione della costruzione e dell'esercizio della ferrovia a trazione a vapore da Piove ad Adria. (012U1458)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 05/03/1913 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/01/2011)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 5-3-1913
al: 9-2-2011
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Viste le leggi 29 luglio 1879, n. 5002 (serie 3ª) e 24 luglio 1887,
n. 4785 (serie 3ª), il Nostro decreto 25 dicembre 1887,  n.  5162-bis
(serie 3ª), convertito in legge 30 giugno 1889, n. 6183 (serie 3ª), e
le leggi 20 luglio 1888, n. 5550, 30 aprile 1899, n. 168, 4  dicembre
1902, n. 506,22 aprile 1905, n. 137, 9 luglio 1905, n. 413, 30 giugno
1906, n. 272, 16 giugno 1907, n. 540,  7  luglio  1907,  n.  429,  12
luglio 1908, n. 444, 15 luglio 1909, numero 524, 21 luglio  1910,  n.
580, 21 luglio 1911, n. 848 e 14 luglio 1912, n. 835; 
 
  Sentito il Consiglio superiore dei lavori pubblici ed il  Consiglio
di Stato; 
 
  Udito il Consiglio dei ministri; 
 
  Sulla proposta dei Nostri ministri, segretari di Stato  pei  lavori
pubblici e per il tesoro; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  E' approvata e resa  esecutoria  la  convenzione  stipulata  il  25
novembre 1912 fra i sottosegretari di Stato per i lavori  pubblici  e
per  il  tesoro,  in  rappresentanza  dello   Stato,   e   i   legali
rappresentanti del comune di Padova  e  della  «Societa'  veneta  per
costruzione ed esercizio di  ferrovie  secondarie  italiane»  per  la
concessione della  costruzione  e  dell'esercizio  della  ferrovia  a
trazione a vapore e a sezione normale da Piove ad Adria. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 19 dicembre 1912 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                                         Giolitti - Sacchi - Tedesco. 
 
  Visto, Il guardasigilli: Finocchiaro-Aprile.