REGIO DECRETO 10 dicembre 1893, n. 687

Che approva e rende esecutivo il regolamento per il diritto di sosta delle merci depositate sulle banchine, calate e moli del porto di Palermo. (093U0687)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/01/1894 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
Testo in vigore dal: 19-1-1894
al: 15-12-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                             UMBERTO I. 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Considerata la necessita' di  regolare  il  diritto  di  sosta  pel
deposito precario delle merci sulle banchine, calate e moli del porto
di Palermo e di determinarne i modi e tempi  d'applicazione,  secondo
gli attuali bisogni ed usi del commercio locale; 
 
  Visto il relativo progetto, compilato da una  Commissione  composta
dai rappresentanti delle Amministrazioni interessate, dell'Avvocatura
erariale e della Camera di commercio ed arti; 
 
  Tenuto conto del parere emesso nell'adunanza  22  giugno  1893  dal
Consiglio dell'Industria e del Commercio; 
 
  Visto l'art. 178 del codice della marina mercantile, e visto l'art.
860 del suo regolamento, approvato con Regio decreto 20 novembre 1879
n. 5166 ( serie 2ª); 
 
  Visto l'art. 40 della legge 6 decembre 1885 n. 3547 (serie 3ª)  sui
provvedimenti a favore della Marina mercantile; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro per la Marina; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  E' approvato e reso esecutorio,  dal  1°  gennaio  1894,  l'annesso
regolamento che stabilisce il diritto di  sosta  da  riscuotersi  pel
deposito precario delle merci sulle banchine, calate e moli del porto
di Palermo, firmato, d'ordine Nostro dal Ministro della  Marina.  Dal
giorno predetto cesseranno d'aver vigore  le  analoghe  disposizioni,
che regolano il deposito precario delle merci nel porto stesso. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 10 dicembre 1893. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                       C. A. Racchia. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: Armo'.