REGIO DECRETO 27 dicembre 1876, n. MCCCCLXII (1462)

Che erige in corpo morale il legato Biazzo a favore dei poveri di Vittoria (Siracusa). (7601462R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 11/02/1877
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 11-2-1877
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Sulla proposta del nostro ministro  segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno; 
 
  Visto il testamento olografo del 3 gennaio  1865,  con  cui  il  fu
Biazzo Gaetano legava a favore dei  poveri  del  comune  di  Vittoria
(Siracusa) onza una e tari diciotto pari a lire 20.45 al lordo  della
fondiaria, e nominava esecutore della sua disposizione il primogenito
della propria linea maschile coll'intervento ed approvazione dei piu'
prossimi parenti sia di parte maschile  che  femminile;  determinando
come dovesse essere sostituito nel caso di cattiva amministrazione, o
di mancanza di maschi nella sua linea discendentale; 
 
  Vista la deliberazione del consiglio comunale di Vittoria  in  data
del 28 maggio 1876, con cui si chiede che il pio legato suddetto  sia
costituito in corpo morale; 
 
  Vista la deliberazione presa sul medesimo oggetto dalla deputazione
provinciale nella seduta del 16 novembre scorso; 
 
  Udito il parere del consiglio di Stato; 
 
  Visti gli articoli 4 e 25 della legge 3  agosto  1862  sulle  opere
pie; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  Il pio legato disposto a favore dei poveri del comune  di  Vittoria
(provincia di Siracusa) dal fu Gaetano Biazzo con  testamento  del  3
gennaio 1865 e' costituito in corpo morale.