REGIO DECRETO 28 dicembre 1873, n. 1753

Che dal fondo per le spese impreviste, iscritto nel bilancio del ministero delle Finanze, ordina una venticinquesima prelevazione di lire 8,000 a favore del Ministero di Agricoltura, Industria e Commercio. (073U1753)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/01/1874 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 29-1-1874
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto l'art. 32 della legge 22  aprile  1869,  numero  5026,  sulla
Amministrazione del  Patrimonio  dello  Stato  e  sulla  Contabilita'
generale; 
 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri del  21  dicembre
1873; 
 
  Visto che sul fondo  di  lire  5,000,000  inscritto  per  le  spese
impreviste del bilancio definitivo  di  previsione  della  spesa  del
Ministero delle Finanze per 1876, in conseguenza  delle  prelevazioni
di lire 4,755,967 98  fatta  con  precedenti  decreti  Reali,  rimane
disponibile la somma di lire 244,032 02; 
 
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio  dei  Ministri,  Nostro
Ministro delle Finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Dal fondo per le spese impreviste inscritte al capitolo n. 184  del
bilancio definitivo di previsione della  spesa  del  Ministero  delle
Finanze per l'anno 1873, approvato con la legge 29  giugno  1873,  n.
1407 (Serie 2ª), e' ordinata una venticinquesima  prelevazione  nella
somma di lire ottomila (L.  8,000),  da  inscriversi  in  aumento  ai
capitoli seguenti del bilancio medesimo pel Ministero di Agricoltura,
Industria e Commercio: 
 
  N. 17. - Ispezioni alle Societa' industriali ed  agli  Istituti  di
credito, lire 3000; 
 
  N. 55  bis.  -  Costruzione  di  alcuni  locali  nell'edifizio  del
Ministero, lire 5000; 
 
  Questo decreto sara' presentato al Parlamento per essere convertito
in legge. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 28 dicembre 1873. 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                                                        M. Minghetti.