REGIO DECRETO 31 dicembre 1870, n. 6206

Col quale e' stanziata una somma nel bilancio 1870 del Ministero dei Lavori Pubblici pel rimborso al Tesoro delle spese fatte pel personale licenziato dalla Societa' delle ferrovie Romane su alcune linee (070U6206)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/02/1871 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 25-2-1871
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduta la Legge 28 agosto 1870, n. 5858; 
 
  Veduto il Nostro Decreto del 30 ottobre 1870, n. 6081; 
 
  Ritenuto che fra le partite di debito della Societa' delle ferrovie
Romane verso lo Stato, transatte coll'atto del  26  aprile  1869,  in
esecuzione del disposto dagli articoli 2 e  3  della  Convenzione  30
settembre  1868,  stipulata  fra  il  Governo   e   quella   Societa'
ferroviaria, ed approvata  colla  Legge  succitata,  e'  compreso  il
credito del Governo per le spese fatte per  il  personale  licenziato
dalla Societa' sulle linee Ceprano-Napoli e Cancello-San Severino; 
 
  Ritenuto che per l'indicato oggetto  il  Governo  ebbe  a  disporre
pagamenti con mandati provvisori, negli anni dal 1862 al 1866, per la
somma complessiva di L. 155,000, che occorre di regolarizzare; 
 
  Sulla proposizione del Ministro delle Finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo quanto segue: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Nella parte straordinaria del bilancio della  spesa  del  Ministero
dei Lavori Pubblici per l'anno 1870 e' stanziato  un  nuovo  capitolo
sotto il n. 101 duodecies, e colla denominazione - Rimborso al Tesoro
dello Stato delle spese  fatte  per  il  personale  licenziato  dalla
Societa'  delle  ferrovie  Romane  sulle   linee   Ceprano-Napoli   e
Cancello-San    Severino    -    per    la     somma     di'     lire
centocinquantacinquemila (L. 155,000). 
 
  Ordiniamo che il presente Decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle Leggi e  dei  Decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma addi' 31 dicembre 1870. 
 
                          VITTORIO EMANUELE 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 7 febbraio 1871 
 
    Reg. 54 Atti del Governo a c. 115. Ayres. 
 
  Luogo del sigillo. V. Il Guardasigilli M. Raeli. 
 
                                                      Quintino Sella.