LEGGE 11 marzo 2014, n. 23

Delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale piu' equo, trasparente e orientato alla crescita. (14G00030)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/03/2014 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 25/03/2015)
Testo in vigore dal: 24-6-2014
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 16 
 
 
                      Disposizioni finanziarie 
 
  ((1. Dall'attuazione della delega di cui all'articolo 1 non  devono
derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica,  ne'
un  aumento  della  pressione  fiscale  complessiva  a   carico   dei
contribuenti. In  considerazione  della  complessita'  della  materia
trattata e dell'impossibilita' di procedere alla determinazione degli
eventuali  effetti  finanziari,  per  ciascuno  schema   di   decreto
legislativo la relazione tecnica di  cui  all'articolo  1,  comma  6,
evidenzia i suoi effetti sui saldi di finanza pubblica. Qualora uno o
piu' decreti legislativi determinino nuovi o maggiori oneri, che  non
trovino compensazione  nel  proprio  ambito,  si  provvede  ai  sensi
dell'articolo 17, comma  2,  della  legge  n.  196  del  2009  ovvero
mediante compensazione con le risorse finanziarie recate dai  decreti
legislativi adottati ai sensi della presente legge, presentati  prima
o contestualmente a quelli che comportano i nuovi o maggiori oneri. A
tal fine le  maggiori  entrate  confluiscono  in  un  apposito  fondo
istituito nello stato di previsione  del  Ministero  dell'economia  e
delle finanze. 
  1-bis. I decreti legislativi di cui al comma 1 che recano  maggiori
oneri entrano in vigore contestualmente o  successivamente  a  quelli
che recano la necessaria copertura finanziaria)). 
  2. La revisione del sistema fiscale  di  cui  alla  presente  legge
persegue l'obiettivo della riduzione della pressione  tributaria  sui
contribuenti, anche attraverso la crescita  economica,  nel  rispetto
del  principio  di   equita',   compatibilmente   con   il   rispetto
dell'articolo  81  della  Costituzione  nonche'  degli  obiettivi  di
equilibrio di bilancio e di  riduzione  del  rapporto  tra  debito  e
prodotto interno lordo stabiliti a livello europeo. 
  La presente legge, munita del sigillo dello Stato,  sara'  inserita
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato. 
 
    Data a Roma, addi' 11 marzo 2014 
 
                             NAPOLITANO 
 
 
                                  Renzi, Presidente del Consiglio dei 
                                  ministri 
 
                                  Padoan, Ministro dell'economia e 
                                  delle finanze 
 
 
Visto, il Guardasigilli: Orlando