LEGGE 18 maggio 2011, n. 76

Aumento del contributo dello Stato in favore della Biblioteca italiana per ciechi «Regina Margherita» di Monza e modifiche all'articolo 3 della legge 20 gennaio 1994, n. 52, concernenti le attivita' svolte dalla medesima Biblioteca. (11G0119)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 15/06/2011
Testo in vigore dal: 15-6-2011
 
  La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della  Repubblica  hanno
approvato; 
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
                              Promulga 
 
la seguente legge: 
 
                               Art. 1 
 
  1. Il  contributo  alla  Biblioteca  italiana  per  ciechi  «Regina
Margherita» di Monza di cui all'articolo 1 della  legge  13  novembre
2002, n. 260, e' incrementato di un importo pari a 700.000  euro  per
l'anno 2011 e a 1.682.190 euro annui a decorrere dall'anno 2012. 
          Avvertenza: 
              Il testo delle note qui  pubblicato  e'  stato  redatto
          dall'amministrazione  competente  per  materia,  ai   sensi
          dell'art.  10,  commi  2  e  3,  del  testo   unico   delle
          disposizioni    sulla    promulgazione     delle     leggi,
          sull'emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
          e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica  italiana,
          approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985,  n.  1092,  al  solo
          fine di facilitare la lettura delle disposizioni  di  legge
          modificate o alle  quali  e'  operato  il  rinvio.  Restano
          invariati il valore e l'efficacia  degli  atti  legislativi
          qui trascritti. 
          Note all'art. 1: 
              - Il testo dell'articolo  1  della  legge  13  novembre
          2002, n. 260 (Aumento del contributo dello Stato in  favore
          della Biblioteca italiana per ciechi «Regina Margherita» di
          Monza), e' il seguente: «Art.  1.  -  Il  contributo  dello
          Stato previsto in  favore  della  Biblioteca  italiana  per
          ciechi "Regina Margherita" di Monza dall'articolo  1  della
          legge 20 gennaio 1994, n.  52,  e'  stabilito  nell'importo
          annuo di 4.000.000 di euro a decorrere dall'anno 2003.».