LEGGE 31 dicembre 2009, n. 196

Legge di contabilita' e finanza pubblica. (09G0201)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2010 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/05/2021)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 9-9-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7. 
 
 (Ciclo e strumenti della programmazione finanziaria e di bilancio) 
 
  1. L'impostazione delle  previsioni  di  entrata  e  di  spesa  dei
bilanci delle amministrazioni pubbliche si conforma al  metodo  della
programmazione. 
  2. Gli strumenti della programmazione sono: 
    a) il Documento di economia e finanza (DEF), da  presentare  alle
Camere  entro  il  10  aprile  di  ogni  anno,  per  le   conseguenti
deliberazioni parlamentari; 
    b) la Nota di aggiornamento del DEF, da  presentare  alle  Camere
entro  il  ((27  settembre))  di  ogni  anno,  per   le   conseguenti
deliberazioni parlamentari; 
    c) ((LETTERA ABROGATA DALLA L. 4 AGOSTO 2016, N. 163)); 
    d) il disegno di legge del bilancio dello Stato, ((da  presentare
alle Camere entro il 20 ottobre di ogni anno)); 
    e) il disegno di legge di assestamento, da presentare alle Camere
entro il 30 giugno di ogni anno; 
    f) gli eventuali disegni  di  legge  collegati  alla  manovra  di
finanza pubblica, da presentare alle Camere entro il mese di  gennaio
di ogni anno; 
    g)   gli   specifici   strumenti    di    programmazione    delle
amministrazioni pubbliche diverse dallo Stato. 
  3. I documenti di cui al comma 2, ((lettere a), b), d)  ed  e)  )),
sono presentati alle Camere dal  Governo  su  proposta  del  Ministro
dell'economia e delle finanze, sentito, per quanto concerne la  terza
sezione del DEF, il Ministro per le politiche europee.  Il  documento
di cui al comma 2, lettera  a),  e'  inviato,  entro  i  termini  ivi
indicati, per il relativo parere alla Conferenza  permanente  per  il
coordinamento della finanza pubblica, la quale si  esprime  in  tempo
utile per le deliberazioni parlamentari di cui alla medesima  lettera
a).