LEGGE 31 marzo 2000, n. 78

Delega al Governo in materia di riordino dell'Arma dei carabinieri, del Corpo forestale dello Stato, del Corpo della Guardia di finanza e della Polizia di Stato. Norme in materia di coordinamento delle Forze di polizia.

note: Entrata in vigore della legge: 5/4/2000. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/08/2019)
Testo in vigore dal: 5-4-2000
                               Art. 10
   Funzioni di coordinamento e direzione del Ministro dell'interno

  1.  Il Ministro dell'interno, quale autorita' nazionale di pubblica
sicurezza,  esercita  le  funzioni di coordinamento e di direzione di
cui  all'articolo  1  della legge 1° aprile 1981, n. 121, mediante il
dipartimento   della  pubblica  sicurezza,  secondo  quanto  previsto
dall'articolo 6, primo comma, della medesima legge.
          Note all'art. 10, comma 1:
              - Il  testo  dell'art.  1  della citata legge 10 aprile
          1981, n. 121, e' il seguente:
              "Art.  1 (Attribuzioni del Ministro dell'interno). - Il
          Ministro   dell'interno   e'   responsabile   della  tutela
          dell'ordine  e  della  sicurezza  pubblica  ed e' autorita'
          nazionale  di  pubblica  sicurezza. Ha l'alta direzione dei
          servizi  di  ordine  e  sicurezza  pubblica  e  coordina in
          materia i compiti e le attivita' delle forze di polizia.
              Il  Ministro dell'interno adotta i provvedimenti per la
          tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.
              Restano  ferme le competenze del Consiglio dei Ministri
          previste dalle leggi vigenti".
              - Il  testo  del  primo  comma dell'art. 6 della citata
          legge 1o aprile 1981, n. 121, e' il seguente:
              "Art. 6 (Coordinamento e direzione unitaria delle forze
          di polizia). - Il Dipartimento della pubblica sicurezza, ai
          fini dell'attuazione delle direttive impartite dal Ministro
          dell'interno    nell'esercizio    delle   attribuzioni   di
          coordinamento  e di direzione unitaria in materia di ordine
          e di sicurezza pubblica, espleta compiti di:
                a) classificazione,   analisi   e  valutazione  delle
          informazioni  e  dei  dati  che devono essere forniti anche
          dalle  forze  di  polizia in materia di tutela dell'ordine,
          della  sicurezza  pubblica  e  di prevenzione e repressione
          della criminalita' e loro diramazione agli organi operativi
          delle suddette forze di polizia;
                b) ricerca scientifica e tecnologica, documentazione,
          studio e statistica;
                c) elaborazione  della  pianificazione  generale  dei
          servizi d'ordine e sicurezza pubblica;
                d) pianificazione   generale  e  coordinamento  delle
          pianificazioni    operative   dei   servizi   logistici   e
          amministrativi di carattere comune alle forze di polizia;
                e) pianificazione   generale  e  coordinamento  delle
          pianificazioni  operative della dislocazione delle forze di
          polizia e dei relativi servizi tecnici;
                f) pianificazione   generale  e  coordinamento  delle
          pianificazioni  finanziarie  relative alle singole forze di
          polizia;
                g) mantenimento    e    sviluppo    delle   relazioni
          comunitarie e internazionali".