LEGGE 18 novembre 1995, n. 496

Ratifica ed esecuzione della convenzione sulla proibizione dello sviluppo, produzione, immagazzinaggio ed uso di armi chimiche e sulla loro distruzione, con annessi, fatta a Parigi il 13 gennaio 1993.

note: Entrata in vigore della legge: 26-11-1995 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/09/2019)
Testo in vigore dal: 8-4-1997
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 10.
   1.  Chiunque  produce,  cede o riceve a qualsiasi titolo, importa,
esporta, fa transitare nel territorio dello Stato, detiene o comunque
usa   i  composti  chimici  di  cui  alla  tabella  1  allegata  alla
convenzione,  in violazione del divieto di cui all' articolo 3, comma
1, o senza l'autorizzazione di cui al medesimo articololo 3, comma 2,
e'  punito  con la reclusione da quattro a dodici anni e con la multa
da 100 a 500 milioni di lire.
   2.  Chiunque  ((  .  . . )) esporta i composti chimici di cui alle
tabelle 2 e 3 allegate alla convenzione senza l'autorizzazione di cui
all'articolo 4 e' punito con la reclusione da due a sei anni e con la
multa da 50 a 250 milioni di lire.
 ((  3.  Fermo  restando quanto disposto dai commi 1 e 2 del presente
articolo, si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui
alle  leggi  2 ottobre 1967, n. 895, 18 aprile 1975, n. 110, 9 luglio
1990, n. 185, e 27 febbraio 1992, n. 222. ))