LEGGE 27 maggio 1993, n. 162

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 marzo 1993, n. 82, recante misure urgenti per il settore dell'autotrasporto di cose per conto di terzi.

note: Entrata in vigore della legge: 29/05/1993
  • Articoli
  • 1
  • 2
  • Allegati
Testo in vigore dal: 29-5-1993
                               Art. 2.
  1.  Con  regolamento  da  emanare,  ai sensi dell'articolo 17 della
legge 23 agosto 1988,  n.  400,  con  decreto  del  Presidente  della
Repubblica,  su  proposta del Ministro dei trasporti, di concerto con
il Ministro di grazia e giustizia, entro novanta giorni dalla data di
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della  presente  legge,  sara'
disciplinato  il  sistema  di  gestione  delle  spese  derivanti  dal
funzionamento  del  comitato  centrale  per  l'Albo  nazionale  degli
autotrasportatori  e  delle  relative  spese sostenute per i comitati
provinciali.
  2. Il regolamento di cui al comma 1 dovra' prevedere che  le  somme
versate dagli autotrasportatori saranno utilizzate esclusivamente per
la  tenuta  degli  albi  provinciali,  nonche'  la misura delle quote
dovute dagli autotrasportatori in rapporto al numero, al tipo e  alla
portata dei veicoli.
  3.  Nel regolamento di cui al comma 1 saranno altresi' disciplinate
le modalita' di pagamento delle quote di  cui  al  comma  2  e  della
rendicontazione  delle  spese  sostenute dai comitati provinciali per
l'Albo.
  4. La composizione del comitato centrale e dei comitati provinciali
sara' rideterminata  con  decreto  del  Ministro  dei  trasporti,  da
emanare  entro  novanta  giorni  dalla  data  di  pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della presente legge, assicurando  la  maggioranza
dei   componenti   ai   rappresentanti   delle   associazioni   degli
autotrasportatori e delle associazioni nazionali  di  rappresentanza,
assistenza  e  tutela  del  movimento  cooperativo,  riconosciute dal
Ministero del lavoro e della previdenza sociale.
  La presente legge, munita del sigillo dello Stato,  sara'  inserita
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.
   Data a Roma, addi' 27 maggio 1993
                              SCALFARO
                                  CIAMPI,  Presidente  del  Consiglio
                                  dei Ministri
                                  COSTA, Ministro dei trasporti
Visto, il Guardasigilli: CONSO