LEGGE 9 gennaio 1991, n. 19

Norme per lo sviluppo delle attivita' economiche e della cooperazione internazionale della regione Friuli-Venezia Giulia, della provincia di Belluno e delle aree limitrofe.

note: Entrata in vigore della legge: 5-2-1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/12/2013)
Testo in vigore dal: 20-7-1993
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8. 
  ((1. Allo scopo  di  garantire  alle  imprese  delle  zone  montane
parita'  di  condizioni  per  concorrere  alle   finalita'   di   cui
all'articolo 1 ed al fine di promuovere lo sviluppo  dell'occupazione
e delle attivita'produttive, sono assegnati alla  regione  Veneto  un
contributo speciale di lire 8 miliardi per il  periodo  1991-1994  in
favore delle imprese delle zone montane della  provincia  di  Treviso
collocate ad est del fiume Piave, in ragione di lire 2  miliardi  per
ciascun anno, ed un contributo speciale di lire 50 miliardi,  di  cui
lire  10  miliardi  per  l'esercizio  1992,  lire  10  miliardi   per
l'esercizio 1993 e lire 15 miliardi per ciascuno degli esercizi  1994
e 1995, in favore delle imprese delle zone montane della provincia di
Belluno.Per tali ultime finalita' e' altresi' autorizzata l'ulteriore
spesa di lire 5 miliardi per ciascuno degli esercizi 1994 e 1995;  al
relativo onere si provvede  mediante  corrispondente  utilizzo  delle
proiezioni, per i  medesimi  anni,  dell'accantonamento  relativo  al
Ministero del tesoro iscritto, ai fini del bilancio  triennale  1993-
1995, al capitolo 9001 dello stato di previsione  del  Ministero  del
tesoro per l'anno 1993)). ((2)) 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il D.L. 20 maggio 1993, n. 149, convertito con modificazioni  dalla
L. 19 luglio 1993, n. 237, ha disposto (con l'art. 13, comma  1)  che
la presente modifica ha effetto dall'11 maggio 1993.