LEGGE 15 ottobre 1990, n. 295

Modifiche ed integrazioni all'articolo 3 del decreto-legge 30 maggio 1988, n. 173, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 luglio 1988, n. 291, e successive modificazioni, in materia di revisione delle categorie delle minorazioni e malattie invalidanti.

note: Entrata in vigore della legge: 22/10/1990
Testo in vigore dal: 22-10-1990
                               Art. 2.
  1.  Per  le  esigenze  connesse  all'espletamento delle funzioni di
segreteria delle commissioni mediche periferiche per le  pensioni  di
guerra  e  d'invalidita' civile, e' istituito presso il Ministero del
tesoro un ruolo speciale.
  2.   Il   personale   del   ruolo   di   cui  al  comma  1  dipende
amministrativamente dalla Direzione generale dei servizi vari e delle
pensioni di guerra.
  3.  Alla  copertura  dei  posti  per  il ruolo di cui al comma 1 si
provvede mediante la mobilita' del personale da altre amministrazioni
dello  Stato,  anche  ad ordinamento autonomo, ai sensi della vigente
normativa.
  4.  L'assegnazione  del  personale  alle  singole  segreterie delle
commissioni  mediche  periferiche  per  le  pensioni  di   guerra   e
d'invalidita' civile e' disposta con decreto del Ministro del tesoro.
  5.  Il  personale  dipendente  dal  Ministero del tesoro o da altre
amministrazioni dello  Stato,  anche  ad  ordinamento  autonomo,  che
intende  essere trasferito alle commissioni mediche di cui al comma 1
deve presentare apposita domanda alla Direzione generale dei  servizi
vari  e  delle pensioni di guerra entro il termine di sessanta giorni
dalla data di entrata in vigore della presente legge.
  6. Alle esigenze di personale delle segreterie delle commissioni di
cui al comma 1 si provvede, fino al completamento della procedura  di
cui  ai  commi  3,  4  e  5,  ai sensi delle disposizioni delle leggi
richiamate  all'articolo  1,  comma  1,  con  dipendenti   di   altre
amministrazioni  o  enti  pubblici  non economici comandati presso il
Ministero del tesoro - Direzione generale dei servizi  vari  e  delle
pensioni  di guerra - per la successiva assegnazione alle commissioni
stesse.
  7.  Il  pagamento  delle  spettanze dovute al personale assegnato o
comandato alle commissioni di cui al comma 1 e delle  spese  comunque
connesse  al  funzionamento  di  tali  commissioni  e' effettuato con
aperture di credito a favore dei  direttori  provinciali  del  Tesoro
competenti  oppure  con  le  altre  modalita'  previste dalla vigente
normativa.