LEGGE 9 luglio 1990, n. 185

Nuove norme sul controllo dell'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento.

note: Entrata in vigore della legge: 29-7-1990 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/10/2013)
Testo in vigore dal: 22-7-2012
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 25 
                    (Mancanza dell'autorizzazione) 
 
  1. Salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, colui che senza
l'autorizzaionz  di  cui  ((agli  articoli  10-bis  e  13))  effettua
esportazione,   importazione   ((,   trasferimenti   intracomunitari,
transito, intermediazione, cessione delle  licenze  di  produzione  e
delocalizzazione  produttiva  di  materiali  di  armamento,   nonche'
trasferimenti intangibili di software e di tecnologia,)), contemplati
nei decreti di  cui  all'articolo  2,  comma  3,  e'  punito  con  la
reclusione da tre a dodici anni ovvero  con  la  multa  da  5  a  500
milioni. 
  2. Chiunque ponga in essere  trattative  in  violazione  di  quanto
disposto all'articolo 9, e' punito con la reclusione fino  a  quattro
anni ovvero con la multa da 5 a 250 milioni. 
  3. Sono confiscati quei materiali  di  armamento  che,  individuati
dagli  organi  preposti  come  destinati  all'esportazione   ((e   al
trasferimento  intracomunitario  verso  altri  Stati  membri)),   non
risultino accompagnati dalle prescritte autorizzazioni. (2) 
    
---------------

AGGIORNAMENTO (2)
La L. 27 febbraio 1992, n. 222 ha disposto (con l'art. 15, comma 1)
che l'entita' minima della multa prevista dall'art. 25 della legge  9
luglio 1990, n. 185, e' elevata a cinquanta milioni di lire.