LEGGE 21 marzo 1990, n. 53

Misure urgenti atte a garantire maggiore efficienza al procedimento elettorale.

note: Entrata in vigore della legge: 23/3/1990 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/07/2021)
Testo in vigore dal: 23-3-1990
attiva riferimenti normativi
                               Art. 9. 
  1. Fino al mese di marzo  1991,  gli  onorari  dei  componenti  gli
uffici elettorali di sezione di cui alla legge 13 marzo 1980, n.  70,
ad esclusione di quelli di cui alla legge 25  maggio  1970,  n.  352,
come modificata dalla legge 22 maggio 1978, n. 199, sono  determinati
come segue: 
   a) gli importi di cui al primo e al secondo comma dell'articolo  1
della legge 13 marzo 1980, n. 70, sono  aggiornati,  rispettivamente,
in lire 146.000 e in lire 116.000; 
   b) gli importi di cui al terzo comma del  sopracitato  articolo  1
sono aggiornati, rispettivamente, in lire 45.000 e in lire 30.000; 
   c) gli importi di cui al quarto comma del predetto articolo 1 sono
aggiornati, rispettivamente, in lire 87.000 e in lire 59.000. 
  2. Gli onorari dei componenti gli uffici  elettorali  di  cui  alla
legge 13 marzo  1980,  n.  70,  costituiscono  rimborso  spese  fisso
forfettario non assoggettabile a ritenute o imposte e non  concorrono
alla formazione della base imponibile ai fini fiscali.