LEGGE 8 dicembre 1970, n. 996

Norme sul soccorso e l'assistenza alle popolazioni colpite da calamita' - Protezione civile.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 05/04/2006)
Testo in vigore dal: 31-12-1970
                               Art. 5.

  Alla  dichiarazione  di catastrofe o di calamita' naturale, salvo i
casi  di  evento  non particolarmente grave cui provvedono gli organi
locali  elettivi  e  gli  organi ordinari della protezione civile, si
provvede  con  decreto  del Presidente del Consiglio dei Ministri, su
proposta  del Ministro per l'interno, anche su richiesta degli organi
della regione o degli enti locali.
  Al  Ministro  per  l'interno  fanno  capo  tutti  i  servizi  e gli
interventi  delle  pubbliche  amministrazioni,  civili  e  militari -
centrali  e  periferiche  -  di  enti  pubblici  e  di  privati, onde
assicurarne  la  maggiore  tempestivita'  ed  il  piu'  coordinato ed
armonico impiego.
  Con  il decreto di cui al primo comma si provvede alla nomina di un
commissario,  che  puo'  anche essere scelto tra membri del Governo e
del   Parlamento,   esperti   o   tecnici   estranei   alla  pubblica
amministrazione, amministratori regionali o di enti locali.
  Il  commissario  assume sul posto, ai fini della necessaria unita',
la  direzione dei servizi di soccorso, ed attua le direttive generali
ed   il   coordinamento   dei  servizi,  avvalendosi  comunque  della
collaborazione   degli   organi   regionali   e   degli  enti  locali
interessati.
  Per  quanto concerne i servizi e gli interventi delle forze armate,
che  potranno  essere impiegate anche in unita' organiche elementari,
essi   saranno  richiesti,  in  occasione  di  calamita'  naturali  o
catastrofe,  dal Ministro per l'interno o dal commissario nominato al
Ministro per la difesa o alla autorita' da esso delegata.