LEGGE 21 novembre 1967, n. 1185

Norme sui passaporti.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/04/2014)
Testo in vigore dal: 7-2-2014
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3. 
 
  Non possono ottenere il passaporto: 
    a)  coloro  che,  essendo  a  norma  di  legge  sottoposti   alla
((responsabilita' genitoriale)) o alla potesta' tutoria, siano  privi
dell'assenso della persona che la esercita e, nel caso di affidamento
a persona diversa, dell'assenso  anche  di  questa;  o,  in  difetto,
dell'autorizzazione del giudice tutelare; 
    b)  i  genitori  che,  avendo   prole   minore,   non   ottengano
l'autorizzazione  del  giudice  tutelare;  l'autorizzazione  non   e'
necessaria quando il richiedente abbia l'assenso dell'altro genitore,
o quando sia titolare esclusivo della  ((responsabilita'  genitoriale
sul figlio)) ovvero, ai soli fini  del  rilascio  del  passaporto  di
servizio,  quando  sia  militare  impiegato  in   missioni   militari
internazionali; 
    c) LETTERA ABROGATA DAL D. LGS. 28 LUGLIO 1989, N. 271. 
    d) coloro che debbano espiare una pena restrittiva della liberta'
personale o soddisfare una multa o ammenda, salvo per  questi  ultimi
il nulla osta  dell'autorita'  che  deve  curare  l'esecuzione  della
sentenza, sempreche' la  multa  o  l'ammenda  non  siano  gia'  state
convertite in pena restrittiva della liberta' personale,  o  la  loro
conversione non importi una pena superiore a mesi 1 di reclusione o 2
di arresto; 
    e) coloro  che  siano  sottoposti  ad  una  misura  di  sicurezza
detentiva ovvero ad una misura di prevenzione prevista dagli articoli
3 e seguenti della legge 27 dicembre 1956, n. 1423; 
    f) LETTERA ABROGATA DALLA L. 15 MAGGIO 1997, N. 127. 
    g) coloro che, essendo  residenti  all'estero  e  richiedendo  il
passaporto dopo il 1 gennaio dell'anno in cui compiono il 20° anno di
eta',  non  abbiano  regolarizzato  la  loro  posizione  in  rapporto
all'obbligo del servizio militare. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (3) 
  La Corte Costituzionale, con sentenza 16-30 dicembre 1997,  n.  464
(in G.U. 1a s.s. 07/01/1998, n.  1)  ha  dichiarato  l'illegittimita'
costituzionale "dell'articolo 3, lettera b), della legge 21  novembre
1967, n. 1185 (Norme sui passaporti), nella parte in cui non  esclude
la necessita' dell'autorizzazione del giudice  tutelare  al  rilascio
del  passaporto  quando  il  genitore  naturale   richiedente   abbia
l'assenso  dell'altro  genitore  con  lui  convivente  ed   esercente
congiuntamente la potesta' genitoriale,  che  dimori  nel  territorio
della Repubblica".