LEGGE 28 luglio 1967, n. 641

Nuove norme per l'edilizia scolastica e universitaria e piano finanziario dell'intervento per il quinquennio 1967-1971.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/01/2003)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 9-8-1967
                              Art. 13.
                        (Fornitura dell'area)

  I Comuni, le Province, anche riuniti in consorzio, e gli altri Enti
obbligati  per legge sono tenuti a fornire le aree per la costruzione
degli   edifici   scolastici,   ciascuno  nell'ambito  della  propria
competenza.
  Gli  Enti  indicati  al precedente comma hanno diritto di chiedere,
nei  modi  previsti dal successivo articolo 14, che lo Stato provveda
direttamente  per  loro conto allo acquisto dell'area, salvo rimborso
della spesa relativa in venticinque annualita' senza interessi.
  Il  Ministro  per  il  tesoro,  sentito  il  prefetto e il Comitato
regionale,   di  cui  all'articolo  8,  puo'  concedere,  a  domanda,
l'esonero dal rimborso di cui al comma che precede, quando i Comuni e
le  Province,  nonostante  l'applicazione  dei  tributi con eccedenze
sulle  aliquote  massime  in  misura  non  inferiore a quelle fissate
dall'articolo  306 del testo unico della legge comunale e provinciale
3  marzo 1934, n. 383, e successive modificazioni e integrazioni, non
conseguano  il  pareggio economico del bilancio e non abbiano deleghe
disponibili  per la contrazione di mutui, e sempreche' non dispongano
o non possano disporre di aree idonee.