LEGGE 13 maggio 1966, n. 303

Istituzione dell'Azienda di Stato per gli interventi nel mercato agricolo.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/06/1977)
Testo in vigore dal: 26-5-1966
                               Art. 9.

  Presso  l'Azienda  e' costituito un apposito ufficio di ragioneria,
alle  dipendenze  del  Ministero  del  tesoro,  per l'esercizio delle
funzioni proprie delle ragionerie centrali.
  La  Corte  dei  conti  vigila  sulla  riscossione  delle entrate ed
esercita, in conformita' delle leggi che ne disciplinano l'esercizio,
il  controllo  di  legittimita'  sugli  atti  dell'Azienda; su quelli
aventi  ad  oggetto l'affidamento dei servizi, a norma del successivo
art. 10, il controllo e' svolto in via successiva.
  Per l'esercizio delle attribuzioni indicate nel comma precedente e'
istituito presso l'Azienda un apposito ufficio della Corte dei conti.
  Il  consigliere  delegato al controllo o, in caso di sua assenza od
impedimento,  il  primo referendario preposto all'ufficio, nonche' il
direttore  della  ragioneria,  o  chi  ne  fa le veci, assistono alle
adunanze del Consiglio di amministrazione.
  Per  la stipulazione dei contratti dell'Azienda non e' obbligatorio
il parere del Consiglio di Stato.
  I  provvedimenti  di  approvazione dei contratti aventi per oggetto
l'affidamento  dei  servizi  a  norma  del successivo art. 10 sono da
assoggettare   al   visto   semplice   dell'ufficio   di   ragioneria
dell'Azienda.