LEGGE 2 marzo 1963, n. 397

Nuovo ampliamento del porto e zona industriale di Venezia - Marghera.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/12/2009)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 20-4-1963
attiva riferimenti normativi
    La  Camera  dei  deputati  e  il  Senato  della  Repubblica hanno
approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:
                               Art. 1.

  Fanno   parte  integrante,  quale  zona  di  espansione  del  porto
commerciale   e   industriale   di   Venezia  e  della  annessa  zona
industriale,  le  aree  e  gli  specchi  d'acqua  di cui all'allegata
planimetria  (allegato  A)  e  compresi  entro  il  perimetro come di
seguito descritto:
    a  nord:  dal  canale  di  grande navigazione Malamocco-Marghera,
lungo  il  ciglio  settentrionale  di Fossetta dei Barambani e canale
Bondante di sotto;
    a ovest: lungo il ciglio occidentale del canale Bondante di sotto
fino  alla  confluenza  col  Taglio Barbieri del Taglio Barbieri; del
canale  Bondantino  fino alla sua intersezione col canale Poloschiavo
verso sud, fino al confine territoriale del comune di Mira;
    a  sud:  lungo  il  confine  territoriale  del comune di Mira col
comune di Campagnalupia;
    a  est:  lungo  il  confine  territoriale  del comune di Mira col
comune  di  Venezia,  fino  al punto di intersezione con il canale di
grande  navigazione Malamocco-Marghera a nord delle Motte di Volpego;
indi  sponda  occidentale  del  canale  Malamocco-Marghera  fino alla
altezza della Fossetta dei Barambani.
  L'esatta  ricognizione  territoriale e' affidata al Magistrato alle
acque  di Venezia che dovra' provvedervi entro tre mesi dalla data di
entrata in vigore della presente legge.