LEGGE 8 dicembre 1956, n. 1378

Esami di Stato di abilitazione all'esercizio delle professioni.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 19/01/1999)
Testo in vigore dal: 5-1-1957
al: 16-2-1963
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5.

  Ai  componenti le Commissioni giudicatrici degli esami di Stato per
l'abilitazione  all'esercizio  delle  professioni  e'  corrisposto un
compenso di lire 3000 per ogni dieci candidati o frazione di dieci.
  Qualora la scelta dei componenti la Commissione cada su persone che
non  risiedano  nel luogo ove si tengono le adunanze, a questi, oltre
il   compenso   di   cui   al  precedente  comma,  sara'  corrisposta
l'indennita'  di  missione  ed  il  rimborso  delle  spese secondo le
disposizioni in vigore.
  Agli  estranei  all'Amministrazione, dello Stato sara' corrisposto,
oltre  il  compenso  previsto  dal  precedente  comma, il trattamento
indicato dal decreto del Presidente della Repubblica 11 gennaio 1956,
n. 5.
  Il  compenso di cui al primo comma del presente articolo e' elevato
a  lire  5000  per  i  commissari  che non percepiscono indennita' di
missione.