REGIO DECRETO 26 febbraio 1871, n. 92

Col quale la frazione Paradisi e' staccata dal Comune di Diano Castello ed unita a quello di Diano Marina. (071U0092)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 24/03/1871
vigente al 01/10/2020
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 24-3-1871
attiva riferimenti normativi
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio  dei  Ministri,  Nostro
Ministro Segretario di Stato per gli Affari dell'Interno; 
 
  Vista la domanda della maggioranza degli  elettori  della  frazione
Paradisi per la separazione della frazione stessa dal Comune di Diano
Castello, e per la sua aggregazione a quello di Diano Marina; 
 
  Viste le deliberazioni  emesse  dal  Consiglio  comunale  di  Diano
Marina in data 14 luglio 1870, e di Diano Castello in data  4  luglio
suddetto e 15 agosto successivo; 
 
  Vista la deliberazione del Consiglio provinciale di Porto  Maurizio
in data 14 settembre dell'anno decorso; 
 
  Visto  il  2°  §  dell'art.  15  della  Legge  sull'amministrazione
comunale e provinciale 20 marzo 1865, allegato A; 
 
  Vista la Legge 18 agosto 1870, n. 5815; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  A partire dal 1° maggio 1871, la frazione Paradisi e' staccata  dal
Comune di Diano Castello ed unita a quello  di  Diano  Marina,  nella
Provincia di Porto Maurizio. 
 
  I confini territoriali dei  Comuni  di  Diano  Marina  e  di  Diano
Castello sono rispettivamente accresciuti e diminuiti della  porzione
di territorio, i cui limiti  sono  tracciati  in  color  verde  nella
pianta topografica dei  due  Comuni,  redatta  dal  perito  Audifredi
Girolamo e dall'Ingegnere capo governativo, che sara' d'ordine Nostro
vidimata dal Ministro proponente.