DECRETO PRESIDENZIALE 22 giugno 1946, n. 4

Amnistia e indulto per reati comuni, politici e militari.

Testo in vigore dal: 23-6-1946
attiva riferimenti normativi
                            IL PRESIDENTE 
                     DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 
 
  In virtu' dei poteri di Capo provvisorio dello Stato,  conferitigli
dall'art. 2, quarto comma, del decreto legislativo luogotenenziale 16
marzo 1946, n. 98; 
  Visto l'art. 8 dello Statuto; 
  Sentito il Consiglio dei Ministri; 
  Sulla proposta del Ministro per la grazia e giustizia, di  concerto
con i Ministri per l'interno, per  la  guerra,  per  la  marina,  per
l'aeronautica e per l'agricoltura; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1. 
                    Amnistia per reati in genere 
 
  E' concessa amnistia per i reati per i quali la legge  commuta  una
pena detentiva, sola o congiunta a pena pecuniaria, non superiore nel
massimo a cinque anni, oppure una pena pecuniaria.