DECRETO LEGISLATIVO 16 dicembre 2016, n. 257

Disciplina di attuazione della direttiva 2014/94/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi. (17G00005)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 14/01/2017 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 11/12/2021)
  • Articoli
  • FINALITÀ E OBIETTIVI
  • 1
  • 2
  • orig.
  • QUADRO STRATEGICO NAZIONALE
    Capo I
    Disciplina generale
  • 3
  • 4
  • orig.
  • 5
  • 6
  • 7
  • INFORMAZIONI PER GLI UTENTI
    Capo I
    Modalità di comunicazione agli utenti
  • 8
  • orig.
  • MISURE PER LA SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE
    (Attuazione dell'articolo 3, paragrafo I, terzo trattino della direttiva 2014/94/UE)
    Capo I
    Disposizioni per le infrastrutture di GNL
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • Disposizioni per le infrastrutture di ricarica
  • 15
  • Disposizioni autorizzative per le infrastrutture di idrogeno
  • 16
  • MISURE PER PROMUOVERE LA DIFFUSIONE DEI COMBUSTIBILI ALTERNATIVI
    (Attuazione dell'articolo 3, paragrafo 1, terzo trattino della direttiva 2014/94/UE)
    Capo I
    Misure per le infrastrutture di ricarica
  • 17
  • Misure per il gas naturale e l'elettricità per il trasporto
  • 18
  • Misure per la diffusione dei veicoli alimentati a combustibili alternativi
  • 19
  • ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO E INFORMAZIONE
  • 20
  • DISPOSIZIONI FINALI
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8 
 
                     Informazioni per gli utenti 
(Attuazione dell'articolo 7, paragrafi 1, 2, 3, 5 e 7 della direttiva
                             2014/94/UE) 
 
  1. Fatto salvo quanto previsto dal  decreto  legislativo  31  marzo
2011, n. 55, sono rese disponibili informazioni  chiare,  coerenti  e
pertinenti riguardo  ai  veicoli  a  motore  che  possono  utilizzare
regolarmente determinati combustibili immessi sul  mercato  o  essere
ricaricati tramite punti di ricarica, conformemente a quanto disposto
dall'articolo 37 del decreto del Ministro  dei  trasporti  28  aprile
2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  italiana
12 luglio 2008, n. 162. Tali informazioni sono rese  disponibili  nei
manuali dei veicoli a motore, nei punti di rifornimento  e  ricarica,
sui veicoli a motore e presso i concessionari  di  veicoli  a  motore
ubicati sul territorio nazionale. La presente disposizione si applica
a tutti i veicoli a motore, e ai loro manuali,  immessi  sul  mercato
dopo il 18 novembre 2016. 
  2. La comunicazione delle informazioni di cui al comma  1  si  basa
sulle disposizioni in materia di  etichettatura  di  cui  alle  norme
tecniche di unificazione. Nel caso in cui tali norme  riguardano  una
rappresentazione grafica, incluso un sistema cromatico  di  codifica,
la rappresentazione grafica e' semplice e facile  da  comprendere,  e
collocata  in  maniera  chiaramente   visibile   sui   corrispondenti
apparecchi di distribuzione e relative pistole di tutti  i  punti  di
rifornimento, a partire dalla data in cui i combustibili sono immessi
sul mercato e i  sui  tappi  dei  serbatoi  di  carburante,  o  nelle
immediate vicinanze, di tutti  i  veicoli  a  motore  raccomandati  e
compatibili con tale  combustibile,  e  nei  manuali  dei  veicoli  a
motore, che sono immessi sul mercato dopo il 18 novembre 2016. 
  3. Nel caso in cui le  disposizioni  in  materia  di  etichettatura
delle rispettive norme degli organismi  europei  di  normazione  sono
aggiornate o sono adottati atti delegati da parte  della  Commissione
europea riguardo all'etichettatura o sono elaborate nuove norme dagli
organismi europei di normazione per  i  combustibili  alternativi,  i
corrispondenti requisiti in materia di etichettatura si  applicano  a
tutti i punti di rifornimento e ricarica e a tutti i veicoli a motore
immatricolati nel territorio nazionale decorsi ventiquattro mesi  dal
rispettivo aggiornamento o dalla rispettiva adozione. 
  4. Al fine di contribuire alla  consapevolezza  dei  consumatori  e
alla  trasparenza  dei  prezzi,  a   scopo   divulgativo   sul   sito
dell'Osservatorio prezzi  carburanti  del  Ministero  dello  sviluppo
economico sono fornite informazioni sui fattori  di  equivalenza  dei
combustibili alternativi  e  sono  pubblicati  in  formato  aperto  i
raffronti tra i prezzi unitari medi dei diversi carburanti. 
  5. Entro centottanta giorni dalla data di  entrata  in  vigore  del
presente decreto, sono rese disponibili, sul  sito  dell'Osservatorio
prezzi carburanti del Ministero dello sviluppo  economico,  la  mappa
nazionale dei  punti  di  rifornimento  accessibili  al  pubblico  di
combustibili alternativi GNC, GNL e GPL per il trasporto stradale  e,
sul sito istituzionale  del  Ministero  delle  infrastrutture  e  dei
trasporti la mappa nazionale dei punti di ricarica o di  rifornimento
accessibili al pubblico di combustibili  alternativi  elettricita'  e
idrogeno per il trasporto stradale. Per la  predisposizione  di  tale
mappa, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti,  attraverso
la Piattaforma unica nazionale, di seguito PUN, prevista  nell'ambito
del PNire, raccoglie le informazioni relative ai punti di ricarica  o
di rifornimento accessibili al pubblico, quali la localizzazione,  la
tecnologia della presa, la potenza massima erogabile,  la  tecnologia
utilizzata per l'accesso alla ricarica, la disponibilita' di accesso,
l'identificativo infrastruttura, il proprietario dell'infrastruttura. 
  ((5-bis. Con  decreto  del  Ministro  delle  infrastrutture  e  dei
trasporti, di concerto con  il  Ministro  dello  sviluppo  economico,
previa intesa in sede di Conferenza unificata di cui  all'articolo  8
del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.  281,  da  adottare  entro
novanta giorni  dalla  data  di  entrata  in  vigore  della  presente
disposizione, sono definite le modalita' di alimentazione  della  PUN
da  parte  dei  gestori  delle  infrastrutture  pubbliche   e   delle
infrastrutture private ad accesso pubblico obbligati a conferire alla
PUN il set minimo di dati e informazioni previsti dal PNire)). 
  6. Entro quattro anni dalla data di entrata in vigore del  presente
decreto, in linea con lo sviluppo dei carburanti alternativi  per  la
navigazione, con decreto del Ministro dello  sviluppo  economico,  di
concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei  trasporti,  sono
previste le modalita' di comunicazione agli utenti dei prezzi e delle
mappe nazionali dei punti di rifornimento accessibili al pubblico  di
combustibili alternativi GNC, GNL e GPL per la navigazione. 
  7. Per le autovetture, la Guida al risparmio di carburanti  e  alle
emissioni di CO2, redatta ai sensi dell'articolo  4  della  direttiva
1999/94/UE, del Parlamento europeo e del Consiglio  del  13  dicembre
1999  contiene  anche  informazioni  circa  i   benefici   economici,
energetici e ambientali  dei  combustibili  alternativi  rispetto  ai
tradizionali, mediante casi-tipo.