DECRETO LEGISLATIVO 1 dicembre 2009, n. 178

Riorganizzazione della Scuola superiore della pubblica amministrazione (SSPA), a norma dell'articolo 24 della legge 18 giugno 2009, n. 69. (09G0190)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/12/2009 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 07/08/2021)
vigente al 23/01/2022
Testo in vigore dal: 8-8-2021
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8 
 
                       (Segretario Generale). 
 
  1. Il Segretario Generale e'  scelto  tra  soggetti  di  comprovata
qualificazione  professionale  ed   esperienza   gestionale,   almeno
quinquennale,   maturata   nel   settore   pubblico   o   privato   e
nell'organizzazione e gestione di strutture complesse. Il  Segretario
Generale e' nominato con decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei
ministri, o del Ministro per la pubblica amministrazione a tale  fine
delegato. Il Segretario Generale dura in carica quattro anni  e  puo'
essere confermato. 
  2. Il  Segretario  Generale  coadiuva  il  Presidente  e  attua  le
delibere del Comitato di Gestione, e' responsabile del  funzionamento
della struttura interna e ne dirige le  attivita',  assicurandone  il
coordinamento,  sovrintende  allo  svolgimento  delle  attivita'   di
supporto alla funzione didattica  e  scientifica.  Nello  svolgimento
delle sue funzioni il Segretario Generale: 
    a) concorre alla definizione del programma  triennale  e  annuale
della Scuola; 
    b)  predispone  progetti  di  sviluppo  della  Scuola  attraverso
accordi per la formazione manageriale, con Enti e imprese italiani  e
stranieri; 
    c)  sovraintende  alla  gestione  amministrativa,   contabile   e
finanziaria e propone  il  regolamento  contabile  e  finanziario  al
Comitato di gestione, che lo approva; 
    d) e' titolare  del  centro  di  responsabilita'  amministrativa;
predispone il  bilancio  di  previsione  e  le  eventuali  variazioni
nonche' il rendiconto consuntivo annuale e li propone al Comitato  di
gestione, che li approva, ed esercita le altre attribuzioni  previste
dal  presente  decreto  legislativo  ((e  dalle  delibere))  di   cui
all'articolo 15 e in particolare attua i provvedimenti  disposti  dal
regolamento di cui all'articolo 15 ((, comma 1,)), comma 5; 
    e) effettua  la  ricognizione  dei  fabbisogni  ((e  la  relativa
programmazione)) in attuazione dell'articolo 6, comma 1, del  decreto
legislativo 30 marzo 2001, n. 165; 
    f) individua le risorse  finanziarie  da  assegnare  agli  uffici
secondo quanto previsto dal documento di programmazione; 
    g) approva l'indizione delle procedure concorsuali in materia  di
servizi,  lavori  e  forniture  che  superino  ((le  soglie  di   cui
all'articolo 35 del codice dei contratti pubblici, di cui al  decreto
legislativo 18 aprile 2016, n. 50)); 
    h) nomina i dirigenti della Scuola.