DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81

Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

note: Entrata in vigore del decreto: 15-5-2008. Le disposizioni di cui agli artt. 17, comma 1, lettera a), e 28, nonche' le altre disposizioni in tema di valutazione dei rischi che ad esse rinviano, ivi comprese le relative disposizioni sanzionatorie, previste dal presente decreto, diventano efficaci decorsi novanta giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale; fino a tale data continuano a trovare applicazione le disposizioni previgenti.Le disposizioni di cui al titolo VIII, capo IV entrano in vigore alla data fissata dal primo comma dell'articolo 13, paragrafo 1, della direttiva 2004/40/CE; le disposizioni di cui al capo V del medesimo titolo VIII entrano in vigore il 26 aprile 2010. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 12/08/2020)
vigente al 29/09/2020
  • Allegati
Testo in vigore dal: 12-3-2019
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 74. 
                             Definizioni 
 
  1. ((Ai fini del presente decreto si intende)) per  dispositivo  di
protezione  individuale,  di  seguito  denominato  "DPI",   qualsiasi
attrezzatura destinata ad essere indossata e  tenuta  dal  lavoratore
allo scopo di proteggerlo contro uno o piu'  rischi  suscettibili  di
minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonche'  ogni
complemento o accessorio destinato a tale scopo.  ((Si  tiene  conto,
inoltre,  delle  finalita',  del  campo  di  applicazione   e   delle
definizioni di cui agli articoli 1, 2 e 3, paragrafo  1,  numero  1),
del regolamento (UE) n. 2016/425.)) 
  2. ((Ai fini del presente decreto non costituiscono DPI)): 
    a)  gli  indumenti  di  lavoro  ordinari  e   le   uniformi   non
specificamente destinati a proteggere la sicurezza e  la  salute  del
lavoratore; 
    b) le attrezzature dei servizi di soccorso e di salvataggio; 
    c) le attrezzature di protezione individuale delle forze  armate,
delle  forze  di  polizia  e  del  personale  del  servizio  per   il
mantenimento dell'ordine pubblico; 
    d) le attrezzature di protezione individuale proprie dei mezzi di
trasporto; 
    e) i materiali sportivi quando utilizzati a  fini  specificamente
sportivi e non per attivita' lavorative; 
    f) i materiali per l'autodifesa o per la dissuasione; 
    g) gli apparecchi portatili per individuare e segnalare rischi  e
fattori nocivi.