DECRETO LEGISLATIVO 20 dicembre 2007, n. 261

Revisione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 191, recante attuazione della direttiva 2002/98/CE che stabilisce norme di qualita' e di sicurezza per la raccolta, il controllo, la lavorazione, la conservazione e la distribuzione del sangue umano e dei suoi componenti.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 7/2/2008 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2012)
Testo in vigore dal: 7-2-2008
                               Art. 5.
                   Ispezioni e misure di controllo
  1. Le regioni e le province autonome, in attuazione della normativa
vigente  in  materia,  organizzano  ispezioni  e  adeguate  misure di
controllo  presso i servizi trasfusionali e le unita' di raccolta per
verificarne la rispondenza ai requisiti previsti.
  2.  Le  ispezioni  o  misure  di  controllo  di cui al comma 1 sono
eseguite  a  intervalli  di tempo regolari a distanza non superiore a
due anni.
  3. Il personale incaricato dalle autorita' competenti di effettuare
tali ispezioni e misure di controllo ha il potere di:
    a) ispezionare  nel  proprio territorio i servizi trasfusionali e
le unita' di raccolta;
    b) prelevare campioni a fini di esame ed analisi;
    c) esaminare    qualunque    documento    riguardante   l'oggetto
dell'ispezione,  nel  rispetto delle disposizioni vigenti che pongano
limiti a tale potere per quanto riguarda le descrizioni dei metodi di
preparazione.
  4.  Le regioni e le province autonome organizzano ispezioni e altre
misure  di  controllo  adeguate in caso di incidenti gravi o reazioni
indesiderate   gravi   o   sospetti   in   tale  senso  conformemente
all'articolo 12.
  5.  Dall'attuazione del presente articolo non devono derivare nuovi
o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.