DECRETO LEGISLATIVO 12 aprile 2006, n. 163

Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-7-2006 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 18/04/2019)
vigente al 23/12/2015
Testo in vigore dal: 15-1-2012
al: 18-4-2016
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; 
  Vista  la  direttiva  2004/17/CE  del  Parlamento  europeo  e   del
Consiglio, del 31 marzo 2004, che coordina le  procedure  di  appalto
degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono
servizi di trasporto e servizi postali, ed in particolare  l'articolo
71; 
  Vista  la  direttiva  2004/18/CE  del  Parlamento  europeo  e   del
Consiglio,  del  31  marzo  2004,  che  coordina  le   procedure   di
aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di  forniture  e  di
servizi, ed in particolare l'articolo 80; 
  Visto il regolamento  (CE)  1874/2004  della  Commissione,  del  28
ottobre 2004, che modifica le direttive 2004/17/CE e  2004/18/CE  del
Parlamento  europeo  e  del  Consiglio  riguardo   alle   soglie   di
applicazione in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti; 
  Visti gli articoli 1, 2 e 25 della legge 18  aprile  2005,  n.  62,
legge comunitaria per l'anno 2004,  recante  delega  al  Governo  per
l'attuazione delle citate direttive; 
  Vista la preliminare  deliberazione  del  Consiglio  dei  Ministri,
adottata nella riunione del 13 gennaio 2006; 
  Acquisito il parere della Conferenza unificata, di cui all'articolo
8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.  281,  reso  in  data  9
febbraio 2006; 
  Udito il parere del Consiglio  di  Stato,  espresso  dalla  sezione
consultiva per gli atti normativi nell'adunanza del 20 febbraio 2006; 
  Acquisiti i pareri delle competenti commissioni  della  Camera  dei
deputati e del Senato della Repubblica; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 23 marzo 2006; 
  Sulla proposta del Ministro per  le  politiche  comunitarie  e  del
Ministro delle infrastrutture e dei  trasporti,  di  concerto  con  i
Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio, dell'economia e
delle finanze, del lavoro e delle  politiche  sociali,  degli  affari
esteri, della giustizia, delle attivita' produttive,  dell'interno  e
per i beni e le attivita' culturali; 
 
                              E m a n a 
                  il seguente decreto legislativo: 
 
                               Art. 1. 
                               Oggetto 
 
  1.  Il  presente  codice  disciplina  i  contratti  delle  stazioni
appaltanti, degli enti aggiudicatori e  dei  soggetti  aggiudicatori,
aventi per oggetto l'acquisizione  di  servizi,  prodotti,  lavori  e
opere. 
  ((1-bis. Il  presente  codice  si  applica  ai  contratti  pubblici
aggiudicati nei settori della difesa e della sicurezza, ad  eccezione
dei contratti cui si applica il decreto di attuazione della direttiva
2009/81/CE e dei contratti di cui all'articolo 6 dello stesso decreto
legislativo di attuazione.)) ((31)) 
  2. Nei casi in cui le norme vigenti consentono la  costituzione  di
societa' miste per la realizzazione e/o gestione di un'opera pubblica
o di un servizio, la scelta del socio privato avviene  con  procedure
di evidenza pubblica. 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (31) 
  Il D.Lgs. 15 novembre 2011, n. 208  ha  disposto  (con  l'art.  34,
comma 1, lettere a) e b)) che: "Le disposizioni di  cui  al  presente
decreto si applicano: 
  a) alle procedure e ai contratti i cui bandi o avvisi con  i  quali
si indice una gara sono pubblicati successivamente  alla  data  della
sua entrata in vigore; 
  b) alle procedure e ai contratti senza  pubblicazione  di  bandi  e
avvisi per i quali, alla data  di  entrata  in  vigore  del  presente
decreto, non sono ancora stati inviati gli  inviti  a  presentare  le
offerte".