DECRETO LEGISLATIVO 22 gennaio 2004, n. 42

Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137.

note: Entrata in vigore del decreto: 01-05-2004. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/11/2019)
vigente al 29/09/2020
  • Articoli
  • 1
  • PARTE PRIMA
    Disposizioni generali
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 7 bis
  • 8
  • 9
  • 9 bis
  • PARTE SECONDA
    Beni culturali
    TITOLO I
    Tutela
    Capo I
    Oggetto della tutela
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • Capo II
    Vigilanza e ispezione
  • 18
  • 19
  • Capo III
    Protezione e conservazione
    Sezione I
    Misure di protezione
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • Sezione II
    Misure di conservazione
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • Sezione III
    Altre forme di protezione
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • Capo IV
    Circolazione in ambito nazionale
    Sezione I
    Alienazione e altri modi di trasmissione
  • 53
  • 54
  • 55
  • 55 bis
  • 56
  • 57
  • 57 bis
  • 58
  • 59
  • Sezione II
    Prelazione
  • 60
  • 61
  • 62
  • Sezione III
    Commercio
  • 63
  • 64
  • Capo V
    Circolazione in ambito internazionale
    Sezione I
    ((Principi in materia di circolazione internazionale))
  • 64 bis
  • ((Sezione I-bis
    Uscita dal territorio nazionale e ingresso nel territorio nazionale))
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • Sezione II
    Esportazione dal territorio dell'Unione europea
  • 73
  • 74
  • Sezione III
    ((Disciplina in materia di restituzione, nell'ambito dell'Unione europea, di beni culturali illecitamente usciti dal territorio di uno Stato membro))
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • Sezione IV
    ((Disciplina in materia di interdizione della illecita circolazione internazionale dei beni culturali))
  • 87
  • 87 bis
  • Capo VI
    Ritrovamenti e scoperte
    Sezione I
    Ricerche e rinvenimenti fortuiti nell'ambito del territorio nazionale
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • Sezione II
    Ricerche e rinvenimenti fortuiti nella zona contigua al mare territoriale
  • 94
  • Capo VII
    Espropriazione
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • TITOLO II
    Fruizione e valorizzazione
    Capo I
    Fruizione dei beni culturali
    Sezione I
    Principi generali
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • Sezione II
    Uso dei beni culturali
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • Capo II
    Principi della valorizzazione dei beni culturali
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • Capo III
    Consultabilita' dei documenti degli archivi e tutela della riservatezza
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • TITOLO III
    Norme transitorie e finali
  • 128
  • 129
  • 130
  • PARTE TERZA
    Beni paesaggistici
    TITOLO I
    Tutela e valorizzazione
    Capo I
    Disposizioni generali
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • Capo II
    Individuazione dei beni paesaggistici
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 141 bis
  • 142
  • Capo III
    Pianificazione paesaggistica
  • 143
  • 144
  • 145
  • Capo IV
    Controllo e gestione dei beni soggetti a tutela
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • Capo V
    Disposizioni di prima applicazione e transitorie
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • PARTE QUARTA
    Sanzioni
    TITOLO I
    Sanzioni amministrative
    Capo I
    Sanzioni relative alla Parte seconda
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • Capo II
    Sanzioni relative alla Parte terza
  • 167
  • 168
  • TITOLO II
    Sanzioni penali
    Capo I
    Sanzioni relative alla Parte seconda
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • Capo II
    Sanzioni relative alla Parte terza
  • 181
  • PARTE QUINTA
    Disposizioni transitorie, abrogazioni ed entrata in vigore
  • 182
  • 183
  • 184
  • Allegati
Testo in vigore dal: 8-11-2017
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                             Articolo 10 
                           Beni culturali 
 
  1. Sono beni culturali le cose immobili e mobili appartenenti  allo
Stato, alle regioni, agli altri enti pubblici  territoriali,  nonche'
ad ogni altro ente  ed  istituto  pubblico  e  a  persone  giuridiche
private senza fine di lucro , ivi  compresi  gli  enti  ecclesiastici
civilmente riconosciuti, che presentano interesse artistico, storico,
archeologico o etnoantropologico. 
  2. Sono inoltre beni culturali: 
    a) le raccolte di musei, pinacoteche,  gallerie  e  altri  luoghi
espositivi dello Stato, delle  regioni,  degli  altri  enti  pubblici
territoriali, nonche' di ogni altro ente ed istituto pubblico; 
    b) gli archivi e i singoli documenti dello Stato, delle  regioni,
degli altri enti pubblici territoriali, nonche' di ogni altro ente ed
istituto pubblico; 
    c) le raccolte librarie  delle  biblioteche  dello  Stato,  delle
regioni, degli altri enti  pubblici  territoriali,  nonche'  di  ogni
altro ente e istituto pubblico ,  ad  eccezione  delle  raccolte  che
assolvono alle funzioni delle biblioteche indicate  all'articolo  47,
comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio  1977,
n. 616 . 
  3.  Sono  altresi'  beni  culturali,  quando  sia  intervenuta   la
dichiarazione prevista dall'articolo 13: 
    a) le cose immobili e mobili che presentano interesse  artistico,
storico, archeologico o etnoantropologico particolarmente importante,
appartenenti a soggetti diversi da quelli indicati al comma 1; 
    b) gli archivi e i singoli documenti, appartenenti a privati, che
rivestono interesse storico particolarmente importante; 
    c) le raccolte librarie, appartenenti a privati,  di  eccezionale
interesse culturale; 
    d) le cose  immobili  e  mobili,  a  chiunque  appartenenti,  che
rivestono un interesse particolarmente importante a  causa  del  loro
riferimento con la  storia  politica,  militare,  della  letteratura,
dell'arte, della  scienza,  della  tecnica,  dell'industria  e  della
cultura in genere, ovvero quali testimonianze dell'identita' e  della
storia delle istituzioni pubbliche, collettive o religiose ((. Se  le
cose  rivestono  altresi'  un  valore  testimoniale  o  esprimono  un
collegamento  identitario  o   civico   di   significato   distintivo
eccezionale,  il  provvedimento   di   cui   all'articolo   13   puo'
comprendere, anche su istanza di uno o piu' comuni o  della  regione,
la dichiarazione di monumento nazionale)); 
    d-bis) le  cose,  a  chiunque  appartenenti,  che  presentano  un
interesse  artistico,  storico,  archeologico   o   etnoantropologico
eccezionale  per  l'integrita'  e  la  completezza   del   patrimonio
culturale della Nazione; 
    e) le collezioni o serie di oggetti, a chiunque appartenenti, che
non siano ricomprese fra quelle  indicate  al  comma  2  e  che,  per
tradizione, fama e particolari caratteristiche ambientali, ovvero per
rilevanza   artistica,   storica,   archeologica,    numismatica    o
etnoantropologica, rivestano come complesso un eccezionale interesse. 
  4. Sono comprese tra le cose indicate al comma  1  e  al  comma  3,
lettera a): 
    a) le cose che interessano la paleontologia, la preistoria  e  le
primitive civilta'; 
    b) le cose di interesse numismatico che, in  rapporto  all'epoca,
alle tecniche e ai materiali di produzione, nonche'  al  contesto  di
riferimento, abbiano carattere di rarita' o di pregio; 
    c) i manoscritti, gli  autografi,  i  carteggi,  gli  incunaboli,
nonche' i libri, le stampe e  le  incisioni,  con  relative  matrici,
aventi carattere di rarita' e di pregio; 
    d) le carte geografiche e gli spartiti musicali aventi  carattere
di rarita' e di pregio; 
    e) le fotografie, con relativi negativi e matrici,  le  pellicole
cinematografiche  ed  i  supporti  audiovisivi  in   genere,   aventi
carattere di rarita' e di pregio; 
    f) le  ville,  i  parchi  e  i  giardini  che  abbiano  interesse
artistico o storico; 
    g) le pubbliche piazze, vie, strade e altri spazi  aperti  urbani
di interesse artistico o storico; 
    h) i siti minerari di interesse storico od etnoantropologico; 
    i) le navi e i galleggianti aventi interesse  artistico,  storico
od etnoantropologico; 
    l)  le  architetture   rurali   aventi   interesse   storico   od
etnoantropologico   quali    testimonianze    dell'economia    rurale
tradizionale. 
  5. Salvo quanto disposto dagli articoli 64 e 178, non sono soggette
alla disciplina del presente titolo le cose indicate al comma 1 e  al
comma 3, lettere a) ed e), che siano opera di autore vivente o la cui
esecuzione non risalga  ad  oltre  settanta  anni,  nonche'  le  cose
indicate al comma 3,  lettera  d-bis),  che  siano  opera  di  autore
vivente o la cui esecuzione non risalga ad oltre cinquanta anni.